Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 31/5/2013 ore 1:34

    Elhaida Dani vince “The Voice Italy”

    Commenti 0

    elhaida-dani-vince-the-voice-of-italy-raiE’ Elhaida Dani, la giovane di Tirana del “Team Cocciante“, a vincere la prima edizione di The Voice of Italy.

    La finalissima si apre con un omaggio a Little Tony. I quattro Coach salgono sul palco e cantano “Cuore matto“. Una versione che strappa applausi e il saluto all’ Elvis italiano .

    Rivedi l’omaggio dei Coach a Little Tony>>

    Ma le sorprese non finiscono qui perchè c’è un passaggio di testimone da urlo. Questa volta sono i quattro finalisti ad entrare in scena con i loro Coach per interpretare “”Viva la vida“, il brano dei Coldplay con cui Cocciante, Pelù, Noemi e la Raffa avevano aperto l’edizione italiana di “The Voice”.

    Rivedi l’esibizione dei quattro finalisti>>de-simone-cavallo

    Tocca a Silvia rompere il ghiaccio. La regina di Anzio che alle “Blind” aveva solleticato il “pigiabottone” della sola Leonessa e si era sbarazzata alle “Battle” di Gabriella Martinelli, si presenta con “Girl on fire” di Alicia Keys. Una gabbia di emozioni e una location molto street rendono la performance elettrizzante.

    Rivedi la storia di Silvia>>
    Rivedi Silvia che canta “Girl on fire”>>

    Si apre il sipario per il “Team Carrà” con la “biondina” che canta a suo modo “Un senso” di Vasco Rossi. Il “pulcino” alle “Blind” aveva piazzato un “pokercoach” con  “At Last” di Etta James e alle “Battle” si era sbarazzata di Daphne Nisi, scatenando emozioni fisiche nel suo Coach sulle note di “Run baby run”. Due ballerini di bianco vestiti ci regalano un’atmosfera onirica anche in questo esordio in finale.

    Capasso-ineditaRivedi la storia di Veronica>>
    Rivedi Veronica che canta “Un senso”>>

    Ragazze, tenetevi forte. Entra in gara Timothy, anche lui capace di schiodare dalle poltrone rosse tutti e quattro i Coach nelle “Blind” grazie ad una interpretazione graffiante di “Sweet child o’mine” dei Guns’n’Roses. Alle “Battle”, poi, aveva battuto l’amico Fabio Zampolli, con la canzone ”Wherever you will go” di The Calling. Nel “Live” della resa dei conti propone “Always” di Jon Bon Jovi. Cilindro in testa e ballerini “elastici” per un debutto con i fiocchi.

    Rivedi la storia di Timothy>>
    Rivedi Timothy che canta “Always”>>

    Il primo round si chiude con Elhaida, la donna dalle note impossibili. Anche per lei era stato “pokercoach” alle “Blind” con “Mama knows best” di Jessie J. Cocciante l’aveva scelta nelle “Battle” al termine di una sfida senza esclusioni di colpi con Francesca Bellenis sulle note di “No more tears” di Donna Summer. Questa sera la bella albanese non si smentisce e spacca tutto con “I will always love you” di Whitney Elhaida-ineditaHouston.

    Rivedi la storia di Elhaida>>
    Rivedi Elhaida che canta “I will always love you”>>

    Siamo al secondo step con i quattro talenti che si fanno accompagnare dai rispettivi Coach. Tocca ancora una volta a Silvia scendere nel quadrato dei sogni. “Sono solo parole” è il brano che Noemi consegna alla sua allieva, raccomandandola di rinunciare ai “vibrati”. C’è tanto oro che luccica sul palco

    Rivedi l’esibizione di Silvia con Noemi>>

    Questo è un momento magico per Raffa che ha scelto il brano vintage “E salutala per me” per accompagnare Veronica in un dueNoemi-e-Raffatto emozionante. Le biondine ci danno dentro e si avverte che c’è tanto feeling tra le due.

    Rivedi l’esibizione di Veronica con Raffaella>>

    Torna in pista il rocker del “Team Pelù”. Timothy e “Piero tutta la vita” si scatenano sulle note di “Diablo” che fa salire la temperatura in studio. Queste sono due gran “canne”.

    Rivedi l’esibizione di Timothy con Pelù>>

    Il secondo round si completa con un duetto very romantic. Elhaida corona un sogno e può cantare “Margherita” insieme al suo Coach. Una chicca assoluta perchè il Maestro non aveva mai diviso prima con nessuno questo pezzo della storia della musica italiana. E’ una sfida per entrambe.

    Rivedi l’esibizione di Elhaida con Cocciante>>

    Primo ospite della serata è una sorpresa internazionale. psy-raiIrrompe sul palco dello Studio 2000 PSY, il rapper coreano che ha rivoluzionato il web. Oltre un miliardo e settecento milioni di visualizzazioni su Youtube e una marea di fan. Come quelli sugli spalti che improvvisano un flash mob da urlo sul brano “Gentleman“.

    Rivedi l’esibizione di Psy>>

    E’ il momento degli inediti che sono già stati scaricati nel corso della settimana ed alla fine peseranno perchè ogni download (che vale due punti) si aggiungerà al Televoto. Il terzo giro è aperto da Veronica che ha scritto “Nati liberi” e sul palco si sente dall’interpretazione.

    Rivedi l’inedito di Veronica>>

    Elhaida è emozionata e sente molto la responsabilità di dover cantare il brano “When love calls your name“, scritto per lei dal Maestro. Una performance raffinata che non smentisce le doti canore del fenomeno di Tirana.

    Rivedi l’inedito di Elhaida>>

    L’inedito scelto per Timothy non si allontana dal genere del rocker Pelù-e-coccidi Piero. “A fuoco” esalta le doti canore del “bello e dannato” che sente di essere vicino al traguardo.

    Rivedi l’inedito di Timothy>>

    Le proposte nuove si chiudono con Silvia che sale sul palco per riproporre “Luce“. Noemi le chiede di rendere più “soffiato il timbro” e la regina di Anzio sente “vibrazioni fortissime”.

    Rivedi l’inedito di Silvia>>

    E’ il momento attesissimo del secondo ospite della serata. Sul palco di “The Voice” salgono i Modà con Kekko che era già passato da queste parti nel ruolo di special Coach del “Team Cocciante”. Questa volta il gruppo partecipa alla festa finale cantando insieme ai quattro finalisti i brani “Sono già solo“, “La notte“, “Tappeto di fragole” e “Arriverà“.

    Rivedi l’esibizione dei Modà con i quattro finalisti>>

    Tornano in pista i Modà, questa volta da soli per proporre un grande successo: “Gioia“.

    Rivedi l’esibizione dei Modà che cantano “Gioia”>>

    Timoteo-CavalloE’ il primo verdetto della serata. Fabio apre la busta e tira fuori i nomi dei tre “salvati”. Il conteggio tiene conto dei download degli inediti e del Televoto. Torna a casa Silvia.

    Rivedi il primo verdetto>>

    Un’altra sorpresa per il pubblico. Le due Coach Raffa e Noemi si piazzano sul quadrato delle meraviglie e sfoderano una grande performance sulle note di “If i had a million dollars” di Barenaked Ladies.

    Rivedi il duetto tra Noemi e Raffaella>>

    Sono solo tre i talenti in gara che propongono il pezzo che alle “Blind” gli aveva spalancato le porte di “The Voice”. Apre il nuovo round Veronica che canta “At last” di Etta James.

    Rivedi Veronica che canta “At last”>>

    Torna in gara Timothy che prova a spiazzare ancora tutti con “Sweet child o’mine dei Guns N’Roses“.

    Rivedi Timothy che canta “Sweet child o’mine”>>

    Il penultimo step si chiude con Elhaida che ripropone “Mama knows best” di Jessie J.

    Rivedi Elhaida che canta “Mama knows best”>>

    Ed ora anche i Coach al maschile ci fanno un grande regalo. Un duetto inedito sulle note di “Regina di cuori” di Pelù e “Cervo a primavera” di Cocciante. Una chicca assoluta che termina con una clamorosa “eliminazione”.

    Rivedi il duetto tra Pelù e Cocciante>>

    Entriamo nel tunnel della paura. Nuova busta tra le mani dani cocciantedel presentatore che deve leggere il nome del secondo escluso. “The Voice” finisce all’ultima curva per Veronica che viene consolata dal suo Coach e riceve in regalo i guanti di Raffa. I finalisti sono Timothy ed Elhaida.

    Rivedi il secondo verdetto>>

    E’ l’ultimo giro e ad aprirlo è Timothy che propone il suo cavallo di battaglia “Senza parole” di Vasco Rossi.

    Rivedi Timothy che canta “Senza parole”>>

    Ed ora tocca ad Elhaida far sentire brividi autentici con la sua interpretazione di “Adagio” di Lara Fabian.

    Rivedi Elhaida che canta “Adagio”>>

    E’ il momento più atteso della finale. Sono rimasti in due sul palco a contendersi il titolo di “The Voice of Italy” . Fabio apre la busta e consegna le chiavi del Paradiso ad Elhaida Dani del team Cocciante.

    Rivedi il verdetto finale>>

  • ascolti-daniAncora un grandissimo risultato per gli ultimi due appuntamenti con la prima serie della fiction “Che Dio ci aiuti“, trasmessa su Rai1 ieri, giovedì 30 maggio, che ha stravinto il prime time avendo ottenuto nel primo episodio 5 milioni 216 mila spettatori e uno share del 18.39 e nel secondo 5 milioni 315 mila e il 21.87.

    Rivevi  “Che Dio ci aiuti” >>

    Su Rai2 anche la finalissima conferma gli ottimi ascolti del programma “The voice of Italy” che si conferma come il secondo programma più visto del giovedì con 3 milioni 346 mila spettatori e uno share del 14.88.

    Rivedi l’ultima puntata di “The Voice” >>

    Su Rai3 il film “Mine vaganti” è stato visto da 1 milione 470 mila spettatori e uno share del 5.39.

    In seconda serata “Porta a porta” vince sempre la fascia oraria con 1 milione 957 mila spettatori e uno share del 18.89.

    Rivedi la puntata di “Porta a Porta”, omaggio alla scomparsa di Little Tony >>cuore matto

    Nell’access prime time “Affari tuoi” è sempre il programma più seguito con 5 milioni 693 mila spettatori e uno share del 20.91.

    Sempre grandi ascolti per i canali digitali specializzati nella giornata di ieri: vince questa speciale classifica dei programmi più visti su Rai Yoyo alle 20.46 un cartone della serie “Peppa pig” con 547 mila spettatori e uno share del 2.05; al secondo posto su Rai4 alle 21.11 un episodio della serie “Il trono di spade” con 456 mila e l’1.60; terza posizione su Rai Premium alle 21.09 per una puntata di “Squadra spaccanapoli” con 291 mila e l’1.08; su Rai Movie alle 21.18 il film “Alive-i sopravvissuti” con 272 mila e l’1.06; su RaiSport 1 alle 21.06 il secondo tempo dell’incontro di Basket tra “Siena e Varese” con 258 mila e lo 0.90; su Rai Gulp alle 19.30 un episodio della serie “Violetta” con 191 mila e lo 0.93; su Rai5 alle 21.16 il primo appuntamento con il programma “Food markets” con 121 mila e lo 0.43.

    Nettissima vittoria delle reti Rai in prima serata con 11 milioni 536 mila spettatori e uno share del 41.71; in seconda serata con 5 milioni 475 mila e il 43.06 e nell’intera giornata con 4 milioni 383 mila e il 41.55.

  • 29/5/2013 ore 12:03

    Addio a Franca Rame

    Commenti 0

    franca-rame-morteUna vita dedicata al teatro, ma anche all’impegno politico e civile.

    L’Italia perde una protagonista del panorama culturale, che tra il palcoscenico dell’arte e quello della vita, aveva calato un ponte da percorre in entrambi i sensi, da un lato per raccontare la realtà, spesso cruda, a sipario aperto, dall’altro per portare po’ di poesia nel quotidiano più aspro.

    Figlia d’arte, la Rame conobbe il palcoscenico prima ancora d’ogni altra esperienza: comparve, infatti, appena nata nel ruolo di infante in una delle commedie allestite dalla compagnia familiare.

    L’omaggio a Franca Rame di Rai.tv >>

    I primi “veri lavori” nei primi anni ’50 quando entrò nella compagnia di Tino Scotti per lo spettacolo ‘Ghe pensi mi‘. Data fondamentale della sua vita è il 24 giugno 1954: Franca Rame sposa Dario Fo nella Basilica di Sant’Ambrogio a Milano, nel 1955 nasce il figlio Jacopo.

    Un’unione non soltanto privata perché i due stringono Rame-Fo canzonissima rai 1962un’alleanza che li porterà singolarmente e in coppia a siglare numerose pagine della storia italiana. Nel 1958 creano la ‘Compagnia Dario Fo-Franca Rame‘.

    Nel 1962 Franca Rame e Dario Fo vennero chiamati a condurre ‘Canzonissima’, in cui furono protagonisti di uno “scandalo” che venne ripreso da tutti i giornali e provocò addirittura una interrogazione parlamentare. All’origine uno sketch sui lavoratori edili (00:04:41)>>, mentre era in corso una loro vertenza sindacale, che ironizzava sulle misure di sicurezza di un cantiere. Furono sostituiti in corsa da Sandra Mondaini e Tino Buazzelli.

    Con il ’68, i due scoprono anche il volto dell’impegno politico e civile abbracciando le nuove ideologie emergenti, che porterà successivamente Franca Rame, alla fine degli anni ’70 ad unirsi alle file del movimento femminista.

    L’attività’ teatrale, nel frattempo, vede il duo Rame-Fo in una serie di abbandoni e fondazioni di compagnie: lasciano il circuito dell’ETI nel 1968 per fondare il collettivo “Nuova Scena”, dalla separazione dal quale è nato un nuovo soggetto, “La Camune”, attivo nei circoli Arci e nei ‘teatri inediti’ come fabbriche e scuole occupate con spettacoli di satira politica.

    dario-fo-rumorLa Rame attrice approda alla fine degli anni ’70 all’interpretazione di propri testi ‘La madre’, ‘Grasso e’ bello!’, ‘Tutta casa, letto e chiesa’, cui anni dopo s’aggiunge ‘Lo stupro‘, testo ispirato alla drammatica esperienza personale vissuta nel 1973, quando Franca Rame venne rapita e violentata da cinque esponenti di estrema destra.

    Nella vita di Franca Rame c’e’ stato posto anche per l’impegno istituzionale con l’elezione al Senato nel 2006 in quota IdV, incarico lasciato dopo due anni.

    L’attrice ha dedicato gli ultimi anni alla propria autobiografia ‘Una vita all’improvviso‘, immancabilmente scritta con il marito, ma anche, e soprattutto ancora, a calcare il palcoscenico: tra il 2011 e il 2012, infatti, i due hanno riportato in scena il celebre ‘Mistero buffo‘, opera di Dario Fo, presentata per la prima volta nel 1969.

    Rai.tv rende omaggio a questa donna protagonista della storia e della cultura italiana, con questa speciale videogallery dei suoi più grandi successi  Rai.

    L’omaggio a Franca Rame di Rai.tv, la ricordiamo con questa videogallery >>

    Rai Storia rende omaggio a Franca Rame con una collezione di frammenti del suo impegno in teatro, in televisione e nelle piazze per i diritti delle donne e delle minoranze. Dalla grande verve sul palcoscenico, per uscire dagli stereotipi dei ruoli femminili, al coraggio di affrontare il dramma della violenza subita nel 1973.

     Res “Franca, ciao” di Giuseppe Giannotti e Davide Savelli, in onda giovedì 30 maggio alle 23.00 su Rai Storia – ch. 54 del Digitale terrestre e TivùSat.

  • 28/5/2013 ore 19:13

    Femminicidio. La rete contro

    Commenti 2

    blog-rai-no-violenza-sulle-donneAggreghiamo pensieri e costruiamo azioni positive. L’ennesimo delitto, commesso da un uomo contro una donna, (nel caso di Corigliano in Calabria vittima e carnefice erano fidanzatini adolescenti) ci pone dinanzi alla necessità di studiare, condividere e soprattutto avviare nuovi percorsi. Subito. Servono maggiore conoscenza, prevenzione e servizi. Sono fuorvianti e dannose le polemiche o peggio la superficialità. Intanto, finiamola d’interrogarci sul termine “femminicidio”.

    Sarà brutto, cacofonico – secondo alcuni – perfino inutile, perché esiste già la categoria dell’omicidio che lo comprende, ma porta con forza l’attenzione su un problema globale, ovvero che si ripete alle latitudini più diverse, definendolo per quello che è. Il femminicidio è la forma estrema di violenza sulla donna, già vittima di maltrattamenti e di stalking, compiuta per lo più nell’ambito di rapporti affettivi e familiari. Dunque un delitto odioso.

    E’ in questa sfera, infatti, che si sviluppano più di frequente le situazioni di abuso e di sopraffazione, con radici specifiche, ma sostanzialmente generali, perché denunciano immaturità soggettive e soprattutto connivenze familiari e sociali. Connivente è chi assiste passivamente a quanto accade. E senza cercare altri sinonimi, si arriva al suo contrario, che è l’estraneità alla situazione, nel pantano dei luoghi comuni, dove è più facile arrendersi all’ineluttabilità, che costruire un cambiamento possibile. Va sfatato anche il pregiudizio geografico e a seguire quello etnico ed economico-culturale. In Italia, ad esempio, nella tragica classifica dei femminicidi, domina il Nord, che supera del doppio il Sud, capace di resistere, grazie al suo tessuto socio-familiare, benché assediato dalla crisi e dunque dall’inevitabile declino. Né il profilo del carnefice esprime usi e religioni diverse o si ritaglia nella marginalità sociale: è un uomo italiano nella larghissima maggioranza dei casi, un uomo normale, adulto.

    Non giova  la polemica sul numero dei delitti, sostanzialmente costanti negli ultimi anni e comunque troppi, perché nella fisiologia del femminicidio sono solo la punta dell’iceberg. Le cifre si gonfiano se si aggiungono gli omicidi tentati e  quando si considerano le lesioni, diventano enormi.

    Che nel nostro paese, finalmente, l’attenzione dei media sul femminicidio sia aumentata è decisamente positivo. Potranno esserci imprecisioni, il focus della lente sul problema potrebbe perfino prestarsi al rischio di deformarlo,  ma peggio sarebbe  minimizzare. L’attenzione porterà altra attenzione, oltre la cronaca, ci si augura, soprattutto a vantaggio delle vittime.

    La Camera dei Deputati, proprio in questo clima, poche ore fa ha ratificato all’unanimità la Convenzione di Istanbul, sulla prevenzione e la lotta contro la violenza sulle donne, introducendo in particolare l’ambito della violenza domestica. L’informazione Rai sta facendo la sua parte con le dirette di RaiNews, i Tg, i giornali radio e le trasmissioni di approfondimento.

    RaiNet punterà sulla Rete, che come ci ricorda Michel Maffesoli è l’enorme contenitore del sentire e dunque del condividere e dell’emozionarsi.  Da subito, un progetto multimediale sul portale Rai.Tv per offrire, sul tema del femminicidio, tutti i contenuti Rai già prodotti e quelli in corso, ma con un obiettivo prossimo, da costruire. Vorremmo creare una sezione sul nostro sito, che aggreghi conoscenza e proposte e che offra  risposte, nello spirito di un progetto di servizio pubblico. Cercheremo le parole, per trovare i pensieri…e le alleanze.

    Carmen Lasorella  Presidente RaiNet

    Vai allo speciale Rai.tv contro la violenza sulle donne >>

    lunga-violenza-no-donne

    Contro la violenza sulle donne, ripercorrendo questo importante passaggio parlamentare, mercoledì 29 maggio Rai1 e Tg1 dedicheranno la  mattina al tema.

    Unomattina vedrà la presenza in studio alle 7.30 della Presidente della Camera Laura Boldrini e alle 8.45 della Presidente della Rai Anna Maria Tarantola.

    Guarda in streaming  “Unomattina”, Rai1, dalle 07:30 >>

    Tante le storie che si alterneranno nel corso della mattinata:  Luca e Chiara che sono i figli di Alice Acquarone, uccisa a Torino nel 2009, a 46 anni, dal compagno che voleva lasciare. Annarita e Simona sono le figlie di Maria Anastasi, uccisa e poi carbonizzata a Trapani dal marito geloso, lo scorso mese di luglio, quando era al nono mese di gravidanza. Rosella e Alessandro sono la mamma e il fratello di Tiziana Olivieri, l’operaia di 41 anni di Reggio Emilia uccisa nell’aprile del 2012 dal giovane convivente, Ivan Forte, scarcerato da poche settimane per decorrenza dei termini della custodia cautelare.

    Tra i servizi filmati un’intervista al Premio Nobel della Pace 2013, l’iraniana Shirin Ebadi; un’intervista al Ministro degli Interni Angelino Alfano e  vari contributi dagli Stati Uniti e dall’India.

    Nel corso della mattinata all’interno del contenitore si alterneranno l’avvocato Barbara Spinelli, consulente ONU sui temi del femminicidio e il Presidente del Tribunale dei Minori di Roma Melita Cavallo. Tra le ospiti l’avvocato Giulia Bongiorno, Ottavia Piccolo e Irene Pivetti.

    La mattina  di Rai1 sarà scandita da uno spot contro ogni tipo di violenza. I conduttori e  i giornalisti  indosseranno una spilla che ricorda l’impegno del servizio pubblico nella lotta alla violenza sulle donne. Inoltre nel corso della giornata tutti i TG e i Giornali Radio daranno ampio spazio all’iniziativa.

  • 28/5/2013 ore 18:17

    Ascolti Tv del 28 maggio 2013

    Commenti 0

    ascolti-ballaròAncora una grande serata all’insegna dei programmi Rai: il più visto nel prime time è stato su Rai3Ballarò” che ha ottenuto 4 milioni 229 mila spettatori e uno share del 16.22.

    Rivedi la copertina di Maurizio Crozza >>
    Rivedi la puntata integrale di Ballarò >>

    Ottimo risultato su Rai1 per “La partita del cuore” che ha realizzato 3 milioni 937 mila spettatori e uno share del 15.04.

    Rivedi “La partita del cuore” >>

    Su Rai2 doppio appuntamento con il telefilm “Squadra speciale cobra 11” che nel primo episodio ha segnato 2 milioni 103 mila spettatori e uno share del 7.25 e nel secondo 2 milioni 185 mila e l’8.00.

    Rivedi la partita il telefilm “Squadra speciale cobra 11” >>

    In seconda serata su Rai3 vince la fascia oraria “Report cult” con 1 milione 951 mila spettatori e uno share del 14.10.

    Rivedi “Report cult” >>

    Sempre ottimi ascolti per i canali digitali specializzati nella giornata di ieri: vince questa speciale classifica dei programmi più visti su Rai Yoyo alle 20.45 un episodio del cartone “Peppa pig” con 491 mila spettatori e uno share dell’1.83; al secondo posto su Rai 4 alle 21.13 il film “Highwaymen” con 471 mila e l’1.66; terza posizione su Rai Movie alle 21.10 per il film “Nuovo Cinema Paradiso” con 404 mila e l’1.79; su Rai Premium alle 21.10 la fiction “Io e mio figlio” con 313 mila e l’1.13; su Rai Sport 1 alle 21.09 il secondo tempo del basket  Varese-Siena  con 267 mila e lo 0.92; su Rai Gulp alle 19.30 un episodio della serie “Violetta” con 235 mila e l’1.14.

    Nettissima vittoria delle reti Rai in prima serata con 12 milioni 371 mila spettatori e uno share del 44.14; in seconda serata con 4 milioni 675 mila e il 38.98 e nell’intera giornata con 4 milioni 361 mila e il 41.45.