Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 22/3/2013 ore 10:20

    Benvenuto Presidente!

    Commenti 0

    Claudio Bisio è il mattatore del nuovo film di Riccardo Milani, “Benvenuto Presidente!”, nelle sale dal 21 marzo con 01 Distribution.

    L’intervista con Claudio Bisio, Riccardo Milani e Kasia Smutniak – Guarda il video>>

    La conferenza stampa – Guarda il video>>

    Nel cast, accanto a Claudio Bisio, Kasia Smutniak, Giuseppe Fiorello, Remo Girone, Massimo Popolizio, Cesare Bocci, Omero Antonutti, Michele Alhaique, Franco Ravera, Patrizio Rispo, Gianni Cavina, Piera Degli Esposti.

    L’anteprima con il cast del film – Guarda il video>>

    In un minuscolo paesino di montagna vive un uomo dal nome decisamente ingombrante: Giuseppe Garibaldi. Peppino per gli amici. Peppino è “affetto” da inguaribile ottimismo: ama la pesca sopra ogni cosa, la buona compagnia, la biblioteca nella quale lavora. A chi lo accusa di essere un fallito risponde: “Io non so se tutto quel che fai ti torna indietro. Ma mi piace credere che sia così!”.

    Un giorno accade una cosa inaudita: per un incredibile errore, Peppino viene eletto Presidente della Repubblica Italiana.

    Guarda il trailer>>

    Strappato alla sua vita tranquilla, si trova a ricoprire un ruolo per il quale sa di essere inadeguato, ma contro ogni previsione accetta l’incarico.

    Guarda la clip tratta dal film>>

    Certo, il protocollo non è il suo forte… Janis Clementi, inflessibile e affascinante Vice Segretario generale, si affanna inutilmente nel tentativo di disciplinare le più imprevedibili iniziative del nuovo Presidente.
    E’ un lungo e faticoso cammino. Ma lo sfrontato buonsenso di Peppino e la sua inesauribile schiettezza, la disarmante onestà e la gioiosa follia che sempre lo accompagnano, producono risultati inaspettati. Il nuovo Presidente scuote le istituzioni in crisi e riconquista un Paese sfiduciato.

    Guarda la clip tratta dal film>>

    Ma all’orizzonte già si intravedono oscuri complotti, incidenti diplomatici, macchinazioni politiche, perché la vita nei palazzi del potere non può essere tranquilla. Neppure se sei solo un bibliotecario di montagna con l’hobby della pesca…!

    Guarda la clip tratta dal film>>

    “Benvenuto Presidente!”, prodotto da Indigo Film in collaborazione con Rai Cinema, è una favola leggera, una commedia che vuole essere popolare ma non populista, non cerca cioè di cavalcare l’onda lunghissima dell’antipolitica. Peppino, il protagonista di questo film, vuole bene al suo Paese. Una volta arrivato per caso al vertice delle istituzioni semplicemente non confonde il senso dello stato con il senso del potere. Rimane con la sua convinzione semplice per cui “ogni lavoro, per poterlo fare, bisogna saperlo fare”.

    Guarda la clip tratta dal film>>

    Vai a Rai Cinema Channel>>

    Vai al sito di Rai Cinema>>

  • L’anteprima della terza puntata si apre con Fabio Troiano che fa il punto sulla situazione dei team dei quattro Coach. Cocciante ha solo sei talenti nella sua squadra, mentre la Carrà e Noemi partano da quota otto. Pelù è già avanti con il lavoro di selezione con dieci concorrenti scelti. La sfida entra nel vivo

    – Rivedi l’anteprima >>

    Vai al sito di ‘The Voice of Italy’ >>

    Guarda la Fotogallery Face Coach 3 >>



    Il primo talento a salire sul palco è Giuliana Danzè, diciotto anni, di Benevento, canta da quando era piccola. E’ una ragazza allegra e piena di energia, cinque anni fa, ha partecipato al programma Rai “Ti lascio una canzone”, colpendo subito tutti per il suo talento. Grazie a quella fortunata partecipazione, ha avuto l’occasione di esibirsi come ospite a Sanremo e di realizzare un breve tour in America.
    Per il debutto a The Voice of Italy Giuliana sceglie il brano: “Listen di Beyonce”. Si gira Noemi e quasi sul finire dell’esibizione anche Raffaella Carrà “pigia il bottone”. Giuliana Danzè decide di entrare a far parte del Team Noemi.

    – Rivedi l’esibizione di Giuliana >>

    Ilaria De Angelis, la seconda concorrente della serata, ha trentuno anni e vive a Spoleto. Si definisce una cantante, ma ama anche recitare e, per questo motivo, da qualche tempo studia recitazione. Alle spalle ha una famiglia che l’ha sempre sostenuta. Ilaria è la prima concorrente della terza puntata il cui volto sarà svelato solo dopo che i Coach avranno “pigiato il bottone”. Per la sua interpretazione del brano “Ain’t no sunshine” di Van Morrison, si gira Raffaella Carrà, a seguire Piero Pelù. Proprio sul Rocker Coach cadrà la scelta di Ilaria.

    – Rivedi l’esibizione di Ilaria >>

    Lorenzo Campani è un cantante professionista. Con la sua band ha fatto da spalla in ventisei concerti di Vasco Rossi e ha interpretato il ruolo di Quasimodo nel musical Notre Dame de Paris.
    Trentanove anni di Reggio Emilia, con The Voice of Italy cerca il grande pubblico e la consacrazione da solista.
    “La sera dei miracoli” di Lucio Dalla è la canzone scelta da Lorenzo per la sua esibizione sul palco dello Studio 2000 di The Voice of Italy. Riccardo Cocciante riconosce il suo “Quasimodo” e prevedibilmente Lorenzo sceglie il Team del Maestro Cocciante per continuare il suo percorso in The Voice.

    Rivedi l’esibizione di Lorenzo >>

    E’ la volta di Giulia Penza, viene da Novate Milanese e ha diciassette anni. E’ innamorata del soul e farebbe tutto per trasformare la musica nel suo lavoro. Canta fin da quando era piccolissima. Da sette anni studia canto e da qualche mese ha iniziato a suonare la chitarra. In famiglia l’hanno sempre incoraggiata ed è la prima volta che partecipa ad un programma televisivo. Per lei The Voice è l’occasione giusta per dimostrare a tutti, anche a se stessa, che questa è l’unica strada da percorrere.
    “Mercy di Duffy” il brano che Giulia sceglie per la sua esibizione. Piero Pelù “pigia il bottone” e Giulia entra a far parte del suo Team.

    – Rivedi l’esibizione di Giulia >>

    Claudia D’Ulisse ha trent’anni, vive a Pavia. Canta nei locali milanesi e ha fatto la corista in alcuni programmi Mediaset. Da qualche tempo scrive anche i testi delle sue canzoni. Alle Blind di The Voice of Italy canta il brano “The greatest love of all” di Whitney Houston e non viene scelta da nessun Coach.

    – Rivedi l’esibizione di Claudia >>

    Il sesto concorrente è Emanuele Lucas, ventinove anni, pugliese, il teatro e la musica sono le sue passioni.
    Ha studiato recitazione, canto lirico e pianoforte. Emanuele spera che The Voice of Italy possa rappresentare la grande occasione, per poter vivere di musica e per la musica. Per la sua Blind Emanuele sceglie il brano “L’ultima occasione” di Jimmy Fontana. A far girare per primo la sua poltrona è il Maestro Riccardo Cocciante, seguito da Noemi e Raffaella Carrà. Emanuele Lucas sceglie la Raffa nazionale.

    – Rivedi l’esibizione di Emanuele >>

    Rosalia Davì è la settima cantante a salire sul palco dello Studio 2000. E’ una casalinga quarantenne palermitana, è sposata e madre di Martina, diciannove anni e Sabrina di sedici. Per tanti anni ha soffocato la sua passione per la musica per occuparsi della famiglia ma oggi incoraggiata dalle sue figlie, ha deciso di mettersi in gioco.
    Il brano che Rosalia ha scelto per il suo debutto televisivo è “When a man loves a woman” di Michael Bolton. Dei Coach tre su quattro si girano colpiti dalla performance di Rosalia: Raffaella Carrà, Noemi e Riccardo Cocciante, su quest’ultimo cade la scelta di Rosalia Davì.

    – Rivedi l’esibizione di Rosalia >>

    Arriva il momento di Francesco Spiaggiari trentacinque anni, vive a Roma e lavora come musicista e cuoco.
    Due anni fa prende una decisione coraggiosa: si licenzia, lavorava come vice-direttore di banca, per dedicarsi alla musica e alla cucina, altra sua grande passione.
    Si iscrive così a un corso di cucina e diventa aiuto cuoco di uno chef in un ristorante nel centro di Roma.
    Appena lasciato il lavoro in banca Francesco inizia anche la produzione del suo primo album autoprodotto “Hotel Balima”. Il suo cd è stato venduto nelle edicole di Roma e Francesco ha pensato a un modo originale di promuoverlo, esibendosi fuori dalle edicola che vendevano il suo cd.
    Si presenta alle Blind con “Amore che vieni, amore che vai” di Fabrizio De Andrè. Non viene scelto da nessun Coach.

    – Rivedi l’esibizione di Francesco >>

    Chiara Papalia, nona cantante della terza puntata, ventitré anni di Roma, studia lingue orientali e lavora come fotografa, ma è cantare che la rende veramente felice. Partecipare a The Voice of Italy per Chiara significa dimostrare a tutti quanto vale.
    “Born this way” di Lady Gaga è il brano scelto da Chiara per la Blind. Raffaella Carrà pigia il bottone e la accoglie a braccia aperte nel suo Team.

    – Rivedi l’esibizione di Chiara >>

    E’ la volta di Diana Winter, ha ventotto anni figlia d’arte: la mamma, di origini austriache, è una pianista, il papà è un grande appassionato di musica e le fa da manager. Diana ha frequentato fino al quinto anno di pianoforte al Conservatorio, poi ha deciso che la sua strada era un’altra e si è dedicata al canto.ùNel 2007 ha inciso un disco ed ha iniziato a cantare in giro per il mondo. E’ stata notata da Giorgia ed è diventata la corista del suo tour.
    Ha deciso di partecipare a The Voice perché adora esibirsi live e vuole che gli altri la giudichino solo per la voce. La sua come tutte le altre Blind audition sarà live dal palco dello Studio 2000 di Milano.
    Diana canta “Kiss” di Prince accompagnandosi con la chitarra. Uno dietro l’altro si girano tutti i Coach: Noemi, Cocciante, Carrà e Pelù. Non pigiano solo il bottone, ma si alzano in piedi e cominciano a ballare.
    Diana ha l’imbarazzo della scelta, ma decide che continuerà l’avventura di The Voice con il Team Noemi.

    – Rivedi l’esibizione di Diana >>

    Dal nonno ha ereditato l’amore per la musica. Federica Celio, ventiquattro anni, napoletana, Federica canta nei locali della sua città, la musica oltre ad una passione è il suo lavoro.
    Molti provini alle spalle e una grande occasione: Sanremo Lab nel 2008.
    Per Federica cantare è la cosa più importante. Alla domanda: tra amore e musica cosa scegli? Federica non ha dubbi: la musica, perché non ti tradisce mai. “I don’t now” di Noa è il brano che Federica ha scelto d’interpretare per la sua audizione al buio. Riccardo Cocciante “pigia il bottone” e fa girare la sua poltrona. E’ nel Team del Maestro che Federica arriverà alle Battle.

    – Rivedi l’esibizione di Federica >>

    Marica Lermani, ventisei anni, si è trasferita a Roma da 8 anni, per inseguire il suo sogno: cantare . E’ stato il nonno paterno a trasmetterle la passione del canto. La famiglia l’ha sempre sostenuta soprattutto il padre, che quando era piccola, le allestì in garage una piccola sala prove con un mixer. In quel garage Marica cantava per ore e ore “dimenticandosi del resto del mondo!”.
    “Pieces of dream” di Anastacia è la canzone scelta da Marica per la Blind Audition.  Riccardo Cocciante, Piero Pelù e Raffaella Carrà scelgono Marica. Sarà dunque lei a decidere e sceglie Piero Pelù.

    – Rivedi l’esibizione di Marica >>

    Jacopo Sanna, il tedicesimo concorrente, è un tipo molto razionale. La musica è la sua ambizione più forte, ma non ha mai rinunciato a studiare economia per laurearsi. Viene da Tivoli, ha vent’anni e le idee chiarissime per raggiungere il successo. Studia musica da tredici anni, da sette canto, vuole che un giorno tutto questo diventi il suo unico lavoro. Per il momento si accontenta di fare pianobar e suonare nei locali, ricevendo il sostegno e l’incoraggiamento dei genitori.
    “Ordinary People” di John Legend è la canzone che Jacopo canta sul palco di The Voice of Italy. Noemi lo sceglie premendo il pulsante “I WANT YOU” svelando così il volto di Jacopo al pubblico da casa. Jacopo entra così a far parte del Team Noemi.

    – Rivedi l’esibizione di Jacopo >>

    Il cantate successivo è Agata Leanza trentaquattro anni, vive a Ravenna ma è di origine siciliana. Nell’83 Agata partecipa alla Zecchino D’Oro. In questo momento Agata canta con una band formata da quattro donne, ognuna suona uno strumento diverso tranne Agata che non suona nulla. Non ha mai studiato canto, è un’autodidatta.
    Si presenta alle Blind con il brano “Eye in the sky” di Noa. Nessun Coach si gira per lei.

    – Rivedi l’esibizione di Agata >>

    Tocca poi a Francesca Monte, venticinque anni e viene da Giffoni Valle Piana, un piccolo paese in provincia di Salerno. La zia era una cantante lirica e la nonna, un’appassionata del repertorio classico napoletano. Studia pianoforte da quando era piccolissima. Per anni ha lavorato all’estero: negli Emirati Arabi, a Dallas, in Svizzera con il suo ex pianista.
    “Nothing’s real but love” di Rebecca Ferguson e il pezzo che Francesca canta per la sua prima performance sul palco di The Voice.
    Noemi, Raffaella Carrà e Riccardo Cocciante vorrebbero Francesca nel loro Team ma lei sceglie Noemi.

    – Rivedi l’esibizione di Francesca >>

    Madre cantante e padre musicista, per Noemi Smorra la musica è vita. Ventinove anni di Roma, ha iniziato a studiare pianoforte a dieci anni e canto a quindici, da allora non ha più smesso. Cantautrice sta per produrre il suo primo album.
    Noemi canta “Tutt’al più” di Patty Pravo. Raffaella Carrà preme il pulsante “I WANT YOU” e Noemi entra a far parte del suo Team.

    – Rivedi l’esibizione di Noemi >>

    Salgono sul palco i gemelli Tibello, Pasquale e Michele, hanno diciannove anni e sono di Lucera, in provincia di Foggia. Niente li accomuna: disordinato uno, “precisino” l’altro; estroverso Michele, riservato Pasquale. Fidanzato il primo, single, il secondo. Soltanto la musica riesce a metterli insieme e ad appassionarli nello stesso modo. I gemelli cantano “I giardini di marzo” di Lucio Battisti. Durante la loro esibizione si girano: Raffaella Carrà e Riccardo Cocciante. I gemelli scelgono il Team Cocciante.

    – Rivedi l’esibizione di Pasquale e Michele >>

    E’ il turno di Antonella Calabrese, trentatré anni di Cosenza. La mattina lavora come speaker radiofonica, mentre la sera canta nei locali. Per Antonella l’emozione più grande è stata quella di cantare una canzone di Michael Jackson, per un musical dedicato a lui.  Si presenta alle Blind con il brano “Sunrise” di Norah Jones. Nessun Coach si gira per lei.

    – Rivedi l’esibizione di Antonella >>

    Sale adesso sul palco Sivia Caracristi. Sul palco di The Voice of Italy suona la chitarra e canta Love Song – The Cure. Silvia ama cantare e scrivere canzoni che raccontano le sue emozioni. Insieme al fidanzato chitarrista, porta avanti un progetto di cover “Miniature”, che dà anche il titolo al loro primo cd autoprodotto. Nata a Trento e trasferitasi a Roma per studiare Filosofia, Silvia si esibisce anche nei locali e nei festival. L’unico precedente televisivo risale alle finali di Sanremo Lab. Raffaella Carrà e Noemi fanno ruotare la loro poltrona premendo il pulsante I WANT YOU. Ma Silvia sceglie di continuare l’avventura di The Voice con il Team Noemi.

    – Rivedi l’esibizione di Silvia >>

    La ventesima concorrente è Giusy Mangiaruga ha ventuno anni e vive a Pozzallo, studia a Siena Scienze Bancarie, canta da quando aveva tre anni e ha studiato canto per dodici anni. La passione per la musica di Giusy arriva dalla mamma. Il primo ricordo è il provino per lo Zecchino d’oro, all’età dei tre anni, doveva cantare “avevo un gatto nero” ma lei voleva giocare e alla fine non l’hanno presa.
    Si presenta alle Blind con “Nessuno mi può giudicare” di Caterina Caselli. Nessun Coach si gira per lei.

    Rivedi l’esibizione di Giusy >>

    Ultima concorrente della terza puntata è Daphne Nisi, ventotto anni di Roma.  Si è avvicinata alla musica all’età di undici anni con il coro della scuola ed ha poi proseguito con le lezioni di canto e di musica fino a diplomarsi alla Saint Luis College of music di Roma.
    Daphne si mantiene insegnando canto e suonando in giro per l’Italia con la sua band. Sul palco di The Voice canta “Aquarius” e tutti i Coach si girano per lei. Daphne sceglie Raffaella Carrà.

    – Rivedi l’esibizione di Daphne >>