Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 19/12/2012 ore 14:38

    Backstage del film di Antonio Albanese su Rai3

    Commenti 0

    Giovedì 20, alle 20.10 su Rai3, il dietro le quinte del film di Giulio Manfredonia “Tutto tutto niente niente” con Antonio Albanese.

    Il backstage, della durata di 20’, racconta la realizzazione del film attraverso le interviste fuori scena realizzate con i protagonisti: per primo Antonio Albanese, che qui interpreta tre personaggi: Cetto La Qualunque, il politico “disinvolto” che abbiamo imparato a conoscere, questa volta alle prese con una travolgente crisi politica e sessuale (in lui le due cose viaggiano sempre di pari passo); Rodolfo Favaretto, che rincorre il sogno secessionista di un nordista estremo, e che per vivere e combattere la crisi commercia in migranti clandestini; Frengo Stoppato, un uomo stupefacente, in tutti i sensi, che torna dal suo buen retiro incastrato da una madre ingombrante, con un sogno semplice semplice: riformare la chiesa e guadagnarsi la beatitudine.
    Sono intervistati anche Lunetta Savino (madre di Frengo), Fabrizio Bentivoglio (il Sottosegretario), Lorenza Indovina (Carmen, moglie di Cetto),  Nicola Rignanese (Pino, fido amico di Cetto).
    E naturalmente  il regista Giulio Manfredonia che aveva firmato anche la regia di “Qualunquemente”.
    Il backstage si arricchisce con la ricostruzione del lavoro dei vari reparti tecnici come la  scenografia, i costumi, fotografia  e gli effetti speciali. Immagini inedite, momenti rubati al set e la ricostruzione di un’avventura che ha coinvolto un grande cast di attori  e una troupe di alto livello, per otto settimane di lavorazione tra Roma e il Veneto.

    >> Segui in diretta streaming dalle 20:10 di Giovedì 20 su Rai3

    >> Guarda il trailer

  • 19/12/2012 ore 0:00

    Su Rai5 il meglio del fumetto italiano

    Commenti 0

    È fissato per giovedì 20 dicembre il primo appuntamento con “Fumettology – I Miti del Fumetto Italiano”, il programma di Rai5 interamente dedicato al mondo dei fumetti. Tex, Diabolik, Valentina, Zagor, Lupo Albero, Nathan Never, Martin Mystere, Max Fridman, Dylan Dog e John Doe: questi, nell’ordine, i protagonisti delle dieci puntate in programma ogni giovedì in seconda serata sul canale 23 del digitale terrestre.

    Guarda sul web il giovedì alle 22.45>>

    Scritto da Alessio Guerrini e Clarissa Montilla, per la regia di Dario Marani, “Fumettology” è il primo programma televisivo interamente dedicato al fumetto realizzato con la piena collaborazione degli autori e delle Case Editrici stesse.
    Dalla Sergio Bonelli Editore, che ha fatto sognare generazioni di adulti e ragazzi con Tex, Dylan Dog e Martyn Mistère, solo per citarne alcuni; alla Astorina, che racconta mensilmente le vicende del “Re del Terrore”, più noto come Diabolik; alla MCK del lupo più famoso d’Italia, Lupo Alberto; sino all’Aurea, che ha il merito di aver portato avanti un vero e proprio antieroe: John Doe; dalla cortese partecipazione degli eredi di Guido Crepax, che hanno offerto il racconto di una componente della loro famiglia, Valentina; a Vittorio Giardino che, con il suo Max Fridman, si è messo e ha messo i suoi lettori sulle tracce della storia. 

    “Fumettology” è un programma che ha la pretesa di soddisfare i più attenti e consapevoli lettori di fumetti e, contemporaneamente, di avvicinare nuovi lettori al mondo del fumetto. Questo grazie al fatto che lascia raccontare il fumetto stesso proprio a chi lo fa in prima persona.

    Guarda il promo>>

    Ciascuna puntata sarà suddivisa in 7 capitoli.
    Si partirà con “Identikit”, ovvero la presentazione del protagonista della testata trattata, per poi passare alla “Genesi”, che offrirà il racconto della nascita del personaggio e della testata, e a “Compari & Comprimari”, nel quale saranno presentati i compagni di viaggio dell’eroe. Quarto capitolo è “Nero su Bianco”, dedicato soprattutto ai disegnatori che racconteranno il proprio lavoro e metodo, ma anche la loro esperienza durante la collaborazione della testata. Ne “L’Avventura” gli addetti ai lavori racconteranno il loro punto di vista su alcune delle storie che sono le pietre miliari della carriera fumettistica degli eroi oggetto della puntata.
    In “Fuori dalla Carta” si racconta il momento in cui i vari protagonisti si svincolano dalle pagine di carta dei fumetti per entrare nell’attualità o addirittura nella storia: si darà conto della campagne sociali a cui hanno preso parte, delle interrogazioni parlamentari che li hanno visti protagonisti, passando per le occasioni in cui essi hanno fatto tendenza. Nell’ultimo capitolo, “Il Cultore” sarà protagonista proprio un culture della testata trattata nella puntata per raccontare la propria esperienza di amante del mondo del fumetto.

    I miti del fumetto italiano. Puntata per Puntata>>

    “Fumettology” nasce dunque dalla crescente necessità e dal desiderio di portare in tv uno degli esempi più solidi della creatività e della capacità narrativa italiana, nota in tutto il mondo, proprio in uno degli anni (stagioni) più significativi per il fumetto.
    Tra 2012 e 2013 sono tante, infatti, si inseguono le ricorrenze:
    il cinquantenario di Diabolik, il trentennale di Martin Mystere, i 26 anni di Dylan Dog, i 65 anni di Tex (2013), i cinquanta anni di Zagor (festeggiati nel 2011), i quasi quaranta anni di Lupo Alberto (2014), l’uscita della quarta ed ultima stagione di John Doe, a dieci anni dalla sua comparsa (2013), il decennale della scomparsa di Guido Crepax, e, purtroppo, il primo anniversario della morte di Sergio Bonelli (deceduto a settembre del 2011) che, padre di tanti fumetti italiani, a dicembre del 2012 avrebbe compiuto 80 anni.

    Vai alla scheda del programma >>