Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 1/11/2012 ore 0:00

    In Memoria di Pier Paolo Pasolini

    Commenti 0

    Pier Paolo PasoliniEra il 2 novembre del 1975 quando sul lungomare di Ostia, vicino Roma, veniva ucciso brutalmente uno dei maggiori intellettuali italiani del XX secolo.

     Poeta, romanziere, saggista, regista cinematografico, autore di opere teatrali, Pier Paolo Pasolini (Bologna, 5 marzo 1922 – Roma, 2 novembre 1975) avrebbe compiuto quest’anno novant’anni. A distanza di trentasette anni dalla sua tragica scomparsa, la sua voce continua a interrogare le nostre coscienze e ci invita a non omologarci.

    In occasione dell’anniversario della morte del poeta, La Musica di Raitre propone nella notte tra giovedì 1 e venerdì 2 novembre, alle 01.35 su Rai3, “Requiem in memoria di Pier Paolo Pasolini” di Roberto De Simone.

    – Guarda il programma in diretta streaming sul web >>

    L’Orchestra e il Coro del Teatro San Carlo di Napoli, diretti dal Maestro Jonathan Webb e dal Maestro del Coro Salvatore Caputo, accompagnano il gruppo vocale Alberi di Canto Teatro e le voci di solisti d’eccezione, quali l’attrice Maddalena Crippa, che recita versi di Pasolini, e il sassofonista James Senese. La regia è di Annalisa Buttò.

    – Guarda il promo >>

    Il concerto, pur alternando sonorità e generi, segue la struttura classica del Requiem che, secondo le parole dello stesso De Simone è “traduzione sonora di una tragica vicenda conclusasi con un assassinio”, un “giallo puramente intellettuale”.

    – Rivedi le puntate de “La Musica di Raitre” >>

    Alla vicenda artistica ed umana del grande intellettuale friulano, e al mistero
    che ancora sembra avvolgerne la morte, è dedicata inoltre una speciale videogallery di Rai.tv che raccoglie preziosi materiali d’archivio tratti dalle Teche Rai: interviste al regista e scrittore, come quella realizzata dal grande Enzo Biagi, e chicche imperdibili come il video in cui Vittorio Gassman recita una delle liriche più amate del poeta, “La ballata delle madri”, oltre alla puntata di “Blunotte” in cui Carlo Lucarelli ricostruisce il delitto Pasolini e, partendo dalle nuove clamorose dichiarazioni di Pino Pelosi, considerato fino ad ora l’unico responsabile dell’omicidio, e dalla testimonianza di Sergio Citti, ipotizza l’esistenza di una pista politica, un piano premeditato per porre fine alla vita di un poeta ‘scomodo’, uno dei più grandi del Novecento.

    Abbiamo perso soprattutto un poeta“, ha detto infatti Alberto Moravia nella sua orazione funebre per Pasolini, “e di poeti ne nascono soltanto tre o quattro in un secolo“.

    – Vai alla videogallery di Rai.tv >>

  • Commenti

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.