Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 19/2/2012 ore 3:20

    Emma vince Sanremo 2012

    Commenti 4

    Boom di ascolti per la finale del festival di Sanremo: gli spettatori sono stati 14 milioni 456 mila pari al 50.93% di share nella prima parte e 12 milioni 31 mila con con il 68.74% nella seconda.

    Un dato che migliora decisamente sia il risultato della quarta serata del festival, sia quello della finale 2011.

    –    Rivedi  la puntata integrale >>

    Emma con il brano ‘Non è l’inferno‘ è la vincitrice della 62ma edizione del Festival di Sanremo.

    Rivedi il momento della proclamazione e della sua esibizione>>

    Al secondo posto Arisa con il brano ‘La Notte‘ e al terzo Noemi con ‘Sono solo parole’.

    Samuele Bersani, con la canzone ‘Un pallone’, ha vinto  il premio della Critica intitolato a Mia Martini.

    L’inizio della serata è entusiasmante con il balletto di Daniel Ezralow sulle note di ‘All you need is love’ tra  bandiere della pace e baci appassionati, riguarda l’esibizione>>

    Entrano  in scena i protagonisti di questo Festival: Gianni Morandi, Rocco Papaleo assieme a  Ivana Mrazova che sfoggia un ‘nudelook’, guarda l’ingresso della modella ceca>>

    Inizia finalmente la gara, rivedi l’esibizione dei dieci Artisti:

    ARISA – ‘LA NOTTE’ >>
    SAMUELE BERSANI – ‘UN PALLONE’ >>
    PIERDAVIDE CARONE, LUCIO DALLA – ‘NANI’’ >>
    DOLCENERA – ‘CI VEDIAMO A CASA’ >>
    EMMA – ‘NON E’ L’ INFERNO’ >>
    EUGENIO FINARDI – ‘E TU LO CHIAMI DIO’ >>
    GIGI D’ ALESSIO e LOREDANA BERTE’ –  ‘RESPIRARE’ >>
    NINA ZILLI – ‘PER SEMPRE’ >>
    NOEMI – ‘SONO SOLO PAROLE’ >>
    FRANCESCO RENGA – ‘LA TUA BELLEZZA’ >>

    Geppi Cucciari ha fatto più volte irruzione sul palco del Teatro Ariston, riguarda tutti gli esilaranti monologhi>>

    Prima dell’intervento di Celentano, c’è spazio anche per il bagno di folla di Gianni Morandi nella platea dell’Ariston. Il conduttore del Festival scende dal palco e canta in mezzo al pubblico ‘C’era un ragazzo’>>

    Celentano ha puntato il dito contro la «corporazione dei media» che si sarebbe «coalizzata» contro di lui. Il pubblico dell’Ariston di fronte alla performance dell’Adriano nazionale si è diviso, tra qualche applauso, forti fischi e contestazioni che hanno interrotto a più riprese il discorso del Molleggiato.

    La modella ceca Ivana Mrazova si è cimentata in un balletto sulle note della canzone ‘These boots are made for walking’ >>

    Dopo giorni di attesa e richieste da parte dell’attore, finalmente a Rocco Papaleo viene permesso di cantare sul palcoscenico dell’Ariston il brano Come vivere‘, >>

    Fenomenale esecuzione di Luca e Paolo mascherati da clown, nell’interpretazione di una ‘preghiera’ sull’umorismo>>

    Nella serata salgono sul palco anche i Cranberries, tornati insieme da poco. Tra gli applausi del pubblico cantano un loro classico, “Zombie”, e il nuovo singolo “Tomorrow” >>

  • Commenti

    4 Commenti

    WP_Modern_Notepad
    • silvana lang scrive:

      Ciao,
      Sono un italiana che vive ormai da decenni in Germania e vorrei esprimere la mia critica su Sanremo. La sua tanto sbraitata Audience, che è stata molto alta nella prima serata, non va affatto interpretata come indice di successo da attribuire alla qualità del programma, ma casomai alla curiosità dei milioni di telespettatori speranzosi come me, che continuano a seguire lo spettacolo nella speranza di poter notare un miglioramento rispetto allo spettacolo deludente dell’anno precedente. Una speranza molto delusa, ritrovandosi nuovamente di fronte alle stesse carenze degli ultimi anni…. Pietosa la presenza di un Celentano, a cui vengono concessi ben 50 minuti di spettacolo, per predicare il suo cristianesimo ed esprimere la sua opinione sulla politica. Rendendosi tra l’altro molto ridicolo, visto che non riusciva a scandire una parola a memoria, se non leggendola sui diversi Monitor che son stati installati dappertutto, pur di evitargli delle figuracce. Lo sanno tutti che é da tempo che è intasato, come si fa a dare “carta bianca” ad uno così? A tutto c`è una fine e Il suo tempo è finito da un bel pò! Poi affidare la presentazione dello spettacolo a uno come Morandi, che è continuamente impacciato, che non sa dove tenere le mani, che non possiede nemmeno un briciolo di improvvisazione, che fa continuamente errori nel pronunciare personaggi e cantanti… A uno che è talmente dipendente dal “gobbo”, che se non ci fosse, non si ricorderebbe nemmeno come si chiama il direttore della RAI! Perché non affidare lo spettacolo di Sanremo a un giovane? Uno come per es. Fiorello, che io ritengo uno Showman completo, un vero multi-talento, visto che possiede un grande spirito di improvvisazione, che è disinvolto nell’intrattenere il pubblico, che sa cantare, che è simpaticissimo ed ha pure un bell’aspetto… Se non altro, perché lui conosce un minimo di inglese… Che scene pietose quelle di Morandi alle prese con l’inglese!! Possedere una minima base di lingua inglese è elemento quantomeno imprescindibile per il presentatore di uno spettacolo televisivo di tali dimensioni, che viene trasmesso in molti paesi del mondo… Per favore, evitateci in futuro figuracce simili!! Restituite ai giovani quel che è dei giovani! Da che il mondo è mondo, son sempre stati loro i protagonisti della storia, non i vecchi, il cui compito si limitava al massimo a filosofare, a dirigere i giovani sulla scena standosene però discretamente dietro le quinte… Ecco, la discrezione da parte dei vecchi non c´è più: son diventati dei galletti vanitosi, spavaldi e non vogliono ammettere nemmeno a sé stessi, che il loro tempo è passato, che loro hanno avuto la loro Chance e ora spetta ai giovani ottenerne una. Sono i giovani e non i vecchi, a creare idee sempre nuove, a far le rivolte, ad avere il coraggio di cambiare le cose quando non reggono più… E cosa ci tocca vedere accendendo la televisione italiana? Parallelamente all’aumento di una politica gestita principalmente da uomini vecchi, curvi e rimbambiti (per forza che le cose non funzionano in politica! Perché non vale anche e soprattutto per loro, la regola “a 65 anni in pensione”?), avidi di denaro e di potere, si registra proporzionalmente un aumento di rappresentanti vecchi anche nel mondo dello spettacolo televisivo italiano: Presentatori smemorati che vanno a ripescare cantanti vecchi che vivono già un processo di decomposizione. Figure cadaveriche che si dicono spiacenti e comprensivi nei confronti dei milioni di giovani italiani disoccupati che fanno fatica a trovare un posto di lavoro, ma non intendono lasciar loro il posto nemmeno da cadaveri!
      Belen e la Canalis: due belle oche, con un livello culturale e un IQ pari a quello delle pecore, come chiunque può notare dai loro (per fortuna) brevi eloqui. Due giovani donne che si ritengono moderne, salvo poi ridursi a solo due corpi che rappresentino una bellezza dettata dalle mode, tra l’altro molto discutibile, ma restando pur sempre solo due oche, visto che in nessuna delle loro apparizioni hanno mai dimostrato di possedere un briciolo di intelligenza in ciò che hanno detto. Due bambine di 5 anni susciterebbero piú entusiasmo di loro tra il pubblico! Quello che io sto notando negli anni, è una grave carenza di professionalitá nel mondo televisivo italiano. Professionalitá che un tempo era ben presente ma che è andata via via sempre piú scarseggiando, fino a degradarsi ad un livello preoccupante. Io, spettatrice in penombra dall’estero, che scruta tra l’altro anche il modo di fare televisione di altri paesi, oltre all’Italia e alla Germania, non solo non sono più fiera del nostro modo di fare televisione, ma anzi, quasi me ne vergogno! Uno spettacolo davvero ben fatto (eccezione rara della RAI) è stato quello di Fiorello, che pur essendo stato trasmesso di lunedì, ha entusiasmato 12-13 milioni di telespettatori (solo in Italia!), potendo vantare di un palcoscenico con tecnologie avanzatissime e di scene coreografiche da fare invidia persino al Broadway di New York, e che ha riscosso molto successo anche qui. Quello è l’esempio di uno spettacolo fatto bene. Lavorateci su… Tanti Auguri.
      Silvana Lang

    • rogero luizi scrive:

      L’anno prossimo festival del porno !!!!!!

    • Marina Buccini scrive:

      Emma e’ grintosa ma..IGNORANTE…in senso buono poiche’ “ignora” non solo la lingua inglese ma addirittura il nome degli autori della sua canzone !!! Cara Maria De Filippi mandali a STUDIARE i tuoi AMICI poi.. li fai cantare.

    • albanese antonio scrive:

      Fare organizzare sanremo a tutti quei benpensanti che ogni anno lo criticano ma lo seguono: penso che lo share crollerebbe.
      Il messaggio di Celentano è giusto: la chiesa è l’esatto contrario del messaggio evangelico. La chiesa è potere e accumulazione di ricchezza quando ci sono bambini nel mondo che contnuano a morire di fame.
      Basta guardare le immagini del Papa che nomina i nuovi cardinali: uno scenario di onnipotenza e opulenza che stride con l’mmagine di bambini scheletrici che muoiono.
      Per meritarsi il paradiso il Papa e i porporati dovrebbero scendere dal trono e “amare”….”vivete come gli uccelli del cielo e i fiori del campo”…grande Celentano

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.