Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • Scrivi a Zapping: zapping@rai.it


    Da lunedì 24 ottobre Zapping, il programma di Aldo Forbice in onda alle 19.40 su Radio1 dal lunedì al venerdì, lancia una nuova campagna.

    Dopo i diritti umani è ora la volta dei costi e degli sprechi della politica e delle istituzioni.

    In particolare le indennità, cioè gli stipendi di deputati, senatori e consiglieri regionali e i “vitalizi”, cioè le pensioni di queste categorie, ma anche le indennità di fine mandato, una sorta di tfr per “i rappresentanti del popolo”.

    Negli ultimi anni non sono mancate le proposte di legge di diversi partiti per l’abolizione di tanti privilegi o per la loro drastica riduzione ma, sino ad ora, sono sempre state respinte da maggioranze trasversali.

    Oggi il Parlamento, stando ai dati del 2010, costa circa 457 milioni di euro (155 milioni il Senato e 307 milioni la Camera) l’anno. I  costi del personale politico rappresentano il 20,3% del totale, mentre quello delle Regioni costituisce il 44,2% (617 milioni di euro).

    Ogni mese Camera e Senato staccano 2.238 assegni di vitalizi (più un altro migliaio di reversibilità agli eredi dei parlamentari scomparsi) da 3000 a 10 mila euro. Tra i destinatari vi sono anche 3 parlamentari per un giorno e altri rimasti in carica appena per qualche settimana. Ogni anno le indennità dei parlamentari in carica assorbono 144 milioni, i vitalizi ne richiedono 218.

    Ma queste cifre vengono spesso superate per i consiglieri regionali. Senato e Camera , ad esempio, fissano al 60% dell’indennità-stipendio la misura massima per il vitalizio, che può essere ricevuto a 65 anni di età, ma vi sono deroghe che consentono di incamerarlo a 60 anni.

    In Campania e Abruzzo si può arrivare al 63%, in Calabria all’80%, mentre in Basilicata chi supera le tre legislature può arrivare all’84%. Le cifre dei vitalizi mensili sono varie, con punte di 6 mila euro in Puglia e un massimo di 10 mila in Calabria. Persino l’età minima è differenziata nelle diverse regioni: in generale si avvicina ai 60 anni, nel Lazio ne bastano 55.

    Sono pochissimi poi i casi in cui le regioni sono intervenute in questo campo. La Valle d’Aosta, unica nel suo genere, calcola i vitalizi con il sistema contributivo, come fa l’Inps, e l’Emilia Romagna ha deciso di abolire del tutto queste pensioni, ma solo a partire dal 2015.

    Un sistema, quello dei vitalizi che non trova riscontro, per la loro entità, in nessun paese europeo. E’ stato calcolato dagli esperti che un parlamentare di 57 anni che viva sino a 87 anni, come ha ipotizzato l’On. Francesco Rutelli, incasserà alla fine 2 milioni 372 mila euro, contro i 164 mila versati col modesto contributo mensile. Un calcolo matematico che fa rimettere alla Camera ben 2 milioni 200 mila euro. Se moltiplichiamo questa cifra per gli attuali titolari di pensione (3.302, di cui 1.377 ex deputati, 861 ex senatori e 1064 di reversibilità) è facile arrivare ai 218 milioni di euro.

    A queste cifre si aggiungono anche i costi dei vitalizi dei consiglieri regionali, quelli delle indennità di fine mandato e gli altri benefit.

    Ascolta in streaming ‘Zapping’, Radio1, dal lunedì al venerdì, 19.40 >>
    Podcast di ‘Zapping’ >>
    Guarda e scopri il sito di ‘Zapping’ >>
    Scrivi a Zapping: zapping@rai.it

    Tags: