Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 8/7/2011 ore 17:00

    Torna Carlo Lucarelli con “Blu Notte”

    Commenti 0

    Rai3, 8 luglio, 23.55. Torna ogni venerdì in seconda serata “Blu Notte”, il programma ‘giallo’ – tra racconto e indagine – condotto da Carlo Lucarelli.

    In questa stagione estiva, 12 puntate per investigare sui casi più drammatici e misteriosamente insoluti che riguardano il nostro paese.

     

    Nella prima puntata parliamo della Banda della Magliana, la banda criminale più famosa d’Italia che ha ispirato romanzi, film e serie televisive. È una storia che richiama quella dei gangster della Chicago degli anni ’30 – non solo una storia di omicidi, droga, soldi, vendette e tradimenti – quella che si svolge nella Roma a cavallo tra gli anni ’70 e ’80. Un mistero italiano che, come tutti quelli che l’hanno preceduto, nasconde qualcosa di più, qualcosa di inquietante che ci riguarda tutti.

     

    Alcune anticipazioni sulle puntate successive:

    15 luglio – Mafia al Nord
    La penetrazione della mafia nel Nord d’Italia – anzi delle mafie, perché anche la ’ndrangheta gioca un ruolo importante – non è un fenomeno recente: è iniziato negli anni ’60, ai tempi dei soggiorni obbligati per i mafiosi e dell’immigrazione di massa dal Mezzogiorno.

    22 luglio – L’ombra oscura della P2
    La storia della P2, la famigerata loggia massonica segreta Propaganda Due, dei suoi interessi economici e dei suoi progetti politici autoritari, tornati drammaticamente di attualità negli ultimi anni.

    29 luglio – Navi a perdere. Il mare dei veleni
    Jolly Rosso, Rigel, Karin B… sono nomi di navi sconosciute, inabissate in acque profonde. Alcune volte ricompaiono, altre volte no. Cosa trasportavano quelle navi?

    5 agosto – Racket: piccoli grandi eroi
    Libero Grassi, Silvana Fucito, Tano Grasso e tanti altri sconosciuti come “il fu Nino Miceli” sono i piccoli eroi dimenticati di questa puntata. Persone che con dignità e con la sola forza della volontà si sono ribellate al racket delle estorsioni.

    12 agosto – Il naufragio fantasma
    25 e il 26 dicembre 1996, nel mare del canale di Sicilia si consuma una delle più grandi tragedie del Mediterraneo che inizialmente, tranne alcune eccezioni, passò nell’indifferenza generale dei media.

    19 agosto – Le morti silenziose
    Nel nostro Paese la lavorazione dell’amianto è stata bandita con una legge del 1992, ma altri paesi continuano a produrlo condannando a una morte certa coloro che lo lavorano.

    26 agosto – Dentro Cosa Nostra
    La storia del “pentitismo” di mafia: dalle importanti confessioni di Leonardo Vitale e Tommaso Buscetta, i due primi importanti boss mafiosi che iniziano un percorso di collaborazione con la giustizia, alla prima legge sui “pentiti”.

    2 settembre – L’armadio della vergogna
    Roma 1994, nello scantinato di un palazzo viene trovato un armadio con le ante rivolte verso il muro. Lì dentro, in più di 2000 fascicoli di indagine sui crimini di guerra, ci sono i nomi delle diecimila vittime delle stragi commesse in Italia, tra il 1943 e il 1945, dai soldati tedeschi.

    9 settembre – Tangentopoli
    “Mani pulite” ha reso visibile la città delle tangenti e della corruzione, “Tangentopoli”.
    Carlo Lucarelli ripercorre un momento cruciale della nostra storia recente, con i suoi protagonisti, i suoi drammi, i suoi morti e soprattutto i suoi misteri.

    16-23 settembre – Genova 2001: G8
    Genova, luglio 2001. La città dove si svolgono contemporaneamente gli incontri del Vertice G8 e le proteste pacifiche organizzate dal movimento “new global” italiano, il Genoa Social Forum, diventa teatro di una guerriglia urbana senza precedenti. Carlo Lucarelli, attraverso un racconto che si svolge in due puntate, ripercorre la spirale di violenza e di odio di quei giorni che si concludono con un bilancio drammatico: la morte di un ragazzo, più di mille feriti, danni per 50 miliardi di lire, 250 arrestati, diverse inchieste e processi.

     

    – Guarda il programma on line, il venerdì notte in seconda serata >>

    – Entra nel sito di Blu Notte e guarda le puntate >>

    – Rivedi le scorse edizioni del programma >>

     

  • 8/7/2011 ore 11:39

    Rai3: ‘Mussolini, Soldi, Sesso e Segreti’

    Commenti 1

    Il nuovo ciclo de ‘La Grande Storia’ si apre, venerdì 8 luglio alle 21.05 su Rai3, con “Mussolini, Soldi, Sesso e Segreti“, un originale ed esclusivo ritratto del Ventennio. Il film-documento, con l’aiuto di documenti dell’Archivio di Stato, racconta truffe e speculazioni, profitti illeciti, malversazioni, scandali, carriere strepitose del Regime. Un continuo malaffare che Mussolini copre e tollera, per compensare chi ha creduto in lui e lo ha aiutato nel momento dell’ascesa e per tenerlo in pugno con l’arma del ricatto. Non solo soldi, ma anche sesso come strumento di controllo e di potere: dal talamo nuziale all’alcova del bordello, ovunque l’orecchio dell’Ovra è in ascolto. Dossier, lettere, minacce, accuse vere e false di oscenità, inganni, arresti, frodi, ricatti e l’accusa di omosessualità come arma politica. Proprio con questa accusa vengono brutalmente emarginati i due onesti moralizzatori e segretari del Partito Nazionale Fascista Augusto Turati e Giovanni Giuriati. Un dossier con l’accusa di pederastia sarebbe stato preparato anche contro il principe Umberto, per impedire la successione al padre sul trono d’Italia. Il film-documento prosegue con la vita privata di Mussolini: due mogli e le altre, sessanta relazioni “certificate” e molte altre clandestine. ‘La Grande Storia’ mostra per la prima volta in tv i volti sconosciuti di due di queste donne: la famosissima pianista Magda Brard e la giornalista di “Le Matin”, Magda Fontanges, due documenti filmati scoperti dall’autore negli archivi francesi Gaumont/Pathé. Il racconto continua con i figli del Duce, veri o presunti, legittimi o illegittimi, riconosciuti o abbandonati. I figli lasciati morire. Soldi e Sesso, ma anche Segreti, di rapporti con le logge massoniche. E dal legame con la massoneria agli occulti finanziamenti della Francia. Dalla frode a danno di D’Annunzio agli accordi con gli industriali, dalle leggi ad personam, ai conflitti d’interesse, alla promessa di nuove guerre, per nuove armi e nuovi lucrosi affari. Fino al colpo di scena finale, l’ultimo segreto, solo da poco svelato: nel 1942 Mussolini fa accreditare su un conto dello Ior, la banca del Vaticano, ben tre milioni di dollari, circa 61 milioni di euro, con l’ordine di trasferirli negli Stati Uniti. Ma nel 1942 l’America è già una nazione nemica. A cosa dovevano servire quei soldi? È l’ammissione che il duce vedeva la sconfitta vicina? È quasi un’assicurazione sulla vita dopo la disfatta? O c’erano altri scopi a noi sconosciuti? La Storia dovrà ancora indagare in cerca di risposte.

    – Guarda in streaming ‘Mussolini, Soldi, Sesso e Segreti’, Rai3, 8 luglio, 21.05>>

    – Entra nel sito de ‘La Grande Storia’ >>

    – Guarda tutti i video del programma su Rai.tv >>

  • Rai Storia propone a “Dixit“, venerdì 8 luglio alle 21.00, “Ilaria Alpi: il più crudele dei giorni“, film diretto nel 2002 da  Ferdinando Vicentini Orgnani. La drammatica vicenda di una giornalista e del suo operatore che hanno dato la vita per il loro lavoro e per la ricerca della verità. A seguire, “La Storia Siamo noi” presenterà “Ilaria Alpi e Miran Hovratin: le verità parallele“, la ricostruzione di un’esecuzione che lascia ancora aperti molti dubbi. Un’indagine che scava tra intrighi internazionali, depistaggi e false testimonianze. Una storia realmente accaduta, una trama difficile da interpretare, un intreccio complesso da indagare: la morte di Ilaria Alpi e del suo cameraman Miran Hovratin. La giornalista inviata del Tg3, interpretata da Giovanna Mezzogiorno, inizia la sua inchiesta in Jugoslavia dove scopre un  trasporto illecito di sostanze tossiche su di una nave che viaggia verso la Somalia. La dedizione e la passione per il  suo lavoro la portano a ripartire alla volta di Mogadiscio in cerca della verità. Ilaria Alpi e il suo operatore scoprono un vero e proprio traffico d’armi dall’occidente verso la Somalia, che alimenta la guerra nel corno d’Africa. Una verità scomoda e una ricerca che condurrà entrambi alla morte, con una fredda esecuzione da parte di un commando somalo che stronca le loro vite. Al termine del film di Vicentini Orgnani, alle 22.44, l’approfondimento de “La Storia siamo noi” propone la ricostruzione della morte della giornalista inviata del Tg3 e del suo cameraman Miran Hovratin. Il documento ripercorre, attraverso immagini ed interventi esclusivi, il mistero dell’omicidio in cui si intrecciano trame internazionali, depistaggi e false testimonianze. Una vicenda che lascia dubbi sulle possibili ragioni di quella tragica esecuzione, di quel giorno in cui i due inviati scoprono un traffico illecito di armi  e il riciclaggio di rifiuti tossici.

    – Guarda in streaming: “Ilaria Alpi: il più crudele dei giorni”, Rai Storia, 8 luglio, 21.00>>

    – Guarda il video: Ilaria Alpi e Miran Hrovatin – “Blu Notte Misteri italiani” >>

    – Guarda il video: “Storie d’Italia” Ilaria Alpi >>