Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 22/4/2011 ore 8:34

    Tanti auguri Serena Dandini!

    Commenti 2

    In occasione del suo compleanno “Comici” omaggia una delle beniamine del pubblico Rai: Serena Dandini. Rivediamoci le gag più divertenti di una grande firma della televisione e della satira, una carrellata che parte dagli inizi degli ultimi anni Ottanta per arrivare agli ultimi successi dell’anno in corso a “Parla con me”.

    L’abbiamo conosciuta nelle vesti di presentatrice e intervistatrice di curiosi personaggi per scoprirla come autrice e spalla comica di ineguagliabile bravura.

    Amata e apprezzata per aver contribuito alla creazione di programmi e di veri  e propri miti della televisione: dalla banda degli smisurati talenti de “La tv delle ragazze” agli sketch e trovate dell’ultimo show. Rivediamo i suoi migliori sketch con Corrado Guzzanti, Neri Marcoré, Sabina Guzzanti, Francesca Reggiani, Paola Cortellesi e tanti altri. Clip e video sono tratti dai grandi successi della comicità “made in Rai”: “Avanzi”, “Tunnel”, “Pippo Chennedy show”, “L’ottavo nano” e altri programmi.

    L’appuntamento è su “Comici” per il 22 aprile con Serena Dandini, i suoi ospiti e la sua banda.

     

    – Guarda la web tv Rai Comici >> 

    – Guarda i Video On Demand di Rai Comici >> 

  • Commenti

    2 Commenti

    WP_Modern_Notepad
    • clara carboni scrive:

      Ho letto il libro “dai diamanti non nasce niente”, perché un paio di mesi fa ,su Gardenia ,vidi pubblicato un bel servizio sul giardino romano di Serena Dandini. Quelle foto mi hanno incuriosito, è il tipo di giardino che mi affascina, che vorrei-il mio è piccolissimo e a mezzo sole!- perché non segue le regole e le leggi a cui ci sottopongono i vari paesaggisti, giardinieri e architetti mancati che si buttano nel vegetale… Mi piaceva il suo modo anarchico di gestire il tutto, così, provando a mettere piante nella terra proprio perché le ami , le vorresti tutte e te ne strafreghi delle regole. Anche a tuo discapito, perché spesso le piante non reggono, la natura non si forza. Lei dice cose nelle quali mi sono riconosciuta. Anch’io, testarda, ho provato per anni a piantare rose inglesi in un giardino poco adatto e regolarmente, a parte un paio di rampicanti non rifiorenti, mi hanno lasciata. Così, il giardino è come la tua vita, come sei tu. E non si improvvisa, si segue, si ascolta, si dialoga, si impreca , ma niente viene a caso.
      Nel suo libro, che ho letto con molto piacere, Serena cita molti personaggi che per motivi diversi hanno avuto a che fare coi giardini, le piante e la natura. chi per amore dell’arte, chi per dimostrare la propria grandezza,chi per la ricerca botanica, chi per semplice sfogo. Tanti personaggi che ci hanno lasciato meravigliose testimonianze. Grazie Serena, mi è piaciuto molto e ho imparato anche diverse cose. Certo forse potranno esserci delle imprecisioni, ma ben vengano perché ne ho bendonde di tutti questi guru del giardinaggio!
      A proposito, la mia vicina di casa ha nel suo giardino un oleandro, un albero dove volendo si potrebbe stare a dormire all’ombra delle sue fronde …molto dipende dalla potatura che si fa di questo “cespuglio ad andamento verticale…”

    • Per scrivere un libro sui giardini bisognerebbe conoscere almeno la differenza tra l’oleandro e il rododendro, non chiamare pelargone il pelargonio, sapere che sulle spiagge greche crescono semmai le tamerici (che appunto D’Annunzio chiamava “salmastre ed arse” e non gli oleandri, che peraltro è difficilissimo dormire all’ombra di un oleandro, dato che è un cespuglio ad andamento verticale che nelle ore più calde non fa praticamente ombra. Queste ed altre piacevolezze dette dalla Dandini nella trasmissione di Fazio mi hanno convinto a guardarmi bene da comprare il suo libro.

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.