Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 21/2/2011 ore 10:30

    Emerson Lake & Palmer su Radio2

    Commenti 2

    Da lunedì 21 a giovedì 24 febbraio, 21.00, Radio2. Una settimana dedicata al grande rock progressive internazionale. Emerson Lake & Palmer saranno i primi protagonisti di una serie di monografie che “Moby Dick” dedicherà a questo amatissimo genere nel corso del 2011.

     

    Con una lunga intervista al leggendario Greg Lake (già fondatore dei King Crimson, con i quali firmò il capolavoro d’esordio “In The court of the Crimson King”) “Moby Dick” si avventurerà nel repertorio della band britannica attraverso la rievocazione di sei album che recentemente sono stati ristampati dalla Sony con tanto di inediti e bonus tracks. Il primo eponimo del 1969 “Emerson Lake & Palmer” e poi “Tarkus”, “Pictures at an Exhibition”, “Trilogy”, “Brain Salad Surgery” e la raccolta dal vivo “Welcome Back My Friends”. Ogni giorno “Moby Dick” regalerà due album di ELP ai propri ascoltatori.

     

    Gli ELP si formano quando, nel 1969, il tastierista Keith Emerson, già mente del gruppo di classic-rock Nice, si unisce al bassista dei King Crimson Greg Lake e al batterista Carl Palmer. Come power-trio formato dunque da organo, basso e batteria la band esordisce al festival dell’isola di Wight del 1970. A partire da “Tarkus” (loro secondo album) Emerson adotta in maniera massiccia gli strumenti elettronici. A giudizio di molti esperti il vertice della loro creatività viene toccato con l’album “Pictures at an Exhibition”: l’album, che in origine era stato concepito come strenna natalizia allegata alla rivista New Musical Express, si basa sul rifacimento, in chiave rock, dell’omonima opera pianistica di Modest Musorgskij.

     

    – Ascolta Emerson Lake & Palmer Special sul web, dal 21 al 24 febbraio alle 21.00  >>

    – Riascolta e scarica le precedenti puntate di “Moby Dick” >>

    – I grandi ospiti di “Moby Dick” >>

    – Rai Music >>

  • Commenti

    2 Commenti

    WP_Modern_Notepad
    • Non potevate iniziare meglio, con un gruppo tanto dirompente quanto dimenticato (anche per colpa sua…). Stasera ci sarò anch’io, il passaparola è partito!!!!

    • Francesco scrive:

      bellissima idea, complimenti!!! il progressive rock è stato un fulmine che in appena 7/8 anni ha cambiato il modo di concepire la musica “leggera” (trasformandola, in sostanza, in qualcosa che di leggero non aveva praticamente quasi nulla dto il livello di complessità delle composizioni, di preparazione dei musicisti e di creatività el movimento).
      Spero che vogliate rendere le puntate disponibili anche su podgcast!
      esiste già un programma definito per quanto riguarda le puntate successive? grazie!!!

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.