Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • E’ nata una nuova “strana coppia” della fiction: da domani su Rai1 andrà in onda la serie in sei puntate “Cugino e cugino” con Giulio Scarpati e Nino Frassica. I due attori recitano per la prima volta insieme in una serie tv leggera con gag e duetti comici, ma che tocca anche tematiche come l’immigrazione e la vita nei penitenziari. La fiction racconta le vicende quotidiane di una famiglia non convenzionale: due uomini e un bambino. Sono Filippo Raimondi (Giulio Scarpati) e suo figlio Marco (Gabriele Caprio) ai quali si unisce, inaspettatamente, Carmelo Mancuso (Nino Frassica), un cugino cuoco che, in cerca di fortuna, lascia la Sicilia e piomba a Roma, direttamente in casa Raimondi.

    Guarda le Inteviste Esclusive di Rai.tv ai protagonisti di ‘Cugino e cugino’>>

    Guarda il sito della fiction ‘Cugino e cugino’ >>
    Guarda il backstage di ‘Cugino e cugino’ >>
    Guarda gli scatti di scena di ‘Cugino e cugino’ >>
    Leggi le anticipazioni della prima puntata >>

    Riguarda le puntate dopo la messa in onda >>

  • 21/2/2011 ore 14:30

    Il giorno della ricerca su Radio3

    Commenti 0

    Radio3 dedicherà la programmazione di martedì 22 febbraio alle storie, alle speranze, ai travagli, alle passioni delle ricercatrici e dei ricercatori italiani, quelli che vivono nel nostro Paese e quelli sparsi per il mondo.

    Una giornata speciale perché Chi ricerca trova:  saranno protagoniste le voci di chi la ricerca la fa giorno per giorno. La ricerca non è tempo perduto, e anzi è un’ancora di salvezza per l’Italia nella società della conoscenza. Storie analisi e prospettive del mondo della ricerca saranno discusse all’ interno di ogni singola trasmissione.

     

    Grazie al compositore Fabio Cifariello Ciardi gli ascoltatori a casa e il pubblico in Sala A di via Asiago (alle ore 21.00) assisteranno in tempo reale alla traduzione in suoni di materiali insospettabili come gli andamenti finanziari dei titolo di borsa o i discorsi ufficiali dei potenti della Terra.

    Marco Giordano e Luigi Pizzaleo di “Nuova musica per l’educazione”, con il loro progetto Metis, sottoporranno il pubblico a una serie di esperimenti di manipolazione del suono e di ascolto. Maria Pia De Vito proporrà un intervento per sola voce ed elettronica live.

    In conclusione il trombonista Michele Lo Muto proporrà “Appunti per Amanti Simultanei I” per trombone, suoni di intonarumori ed elettronica di Fabio Cifariello Ciardi su testo di Tommaso Filippo Marinetti.

     

     

    La serata sarà trasmessa in diretta video streaming sul portale di Radio3 [www.radio3.rai.it] a partire dalle ore 21.00 >>

     

    IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

     

    Qui Comincia (ore 06.45): in studio Antonio Davide Polosa, uno tra i pochi “cervelli rientrati” in Italia. Racconterà come si fa ricerca nella fisica delle particelle, dove gli italiani primeggiano, ma dove c’è bisogno anche di molti fondi e di cooperazione internazionale.

    Pagina3 (ore 09.00): alla ricerca della città vivibile. Alfonso Giancotti disegna la giornata tipo di un ricercatore che studia il futuro dell’urbanistica.

    Primo Movimento (ore 09.30): registrare sul campo i suoni naturali, manipolarli per trasformarli in documentari sonori. E’ il lavoro di ricerca di David Monacchi che racconterà cosa vuole dire per un musicista fare un lavoro di ricerca e di innovazione tecnologica.

    Tutta la città ne parla (ore 10.00): il dibattito sullo stato della ricerca in Italia. In studio, tra gli altri, il presidente del CNR Luciano Maiani.

    Chiodo Fisso (ore 10.50): Maria Chiara Carrozza, Divisione Ricerca della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, famosa per la mano artificiale, illustra le novità sulle applicazioni di protesi.

    Radio3scienza e Radio3Mondo (dalle ore 11.00 alle 12.00): le testimonianze, le storie, il lavoro, le aspettative, i problemi e i timori dei ricercatori italiani all’estero. Ma anche l’esperienza di chi è venuto a lavorare da noi. E poi proviamo a guardare la cartina geografica della ricerca scientifica nel mondo: quanto e come è cambiata negli ultimi dieci anni?

    La Barcaccia (ore 13.00) ospita Denis Krief, regista tra i più all’avanguardia del teatro musicale, attivo sui palcoscenici di tutto il mondo che affronterà il tema dell’utilizzo di nuove tecnologie applicate alla regia d’opera.

    Tre colori (ore 14.00): Piergiorgio Odifreddi racconta nella puntata “La matematica del Duce” lo stato delle scienze matematiche durante il ventennio.

    Alza il volume (ore 14.30): due musicisti che in ambiti diversi hanno messo la loro esperienza di studiosi e ricercatori al servizio della sperimentazione. Vincenzo Vasi, virtuoso di elettronica e del theremin, che usa come un “braccio ponte” tra umano e macchina. E Okapi, dj e producer, impegnato in una preziosa e ricercata collezione enciclopedica di suoni ed atmosfere.

    Fahrenheit (ore 15.00): puntata speciale. Le storie della psicobiologa Laila Craighero e del filosofo Leonardo Distaso che raccontano rispettivamente cosa vuole dire fare ricerca sui neuroni specchio e nel campo della estetica musicale. Le riflessioni degli scrittori Bijorn Larsson e Bruno Arpaia, autori che hanno trattato il tema della ricerca nei loro romanzi. A seguire il teatro e la ricerca con Franco Ruffini.

    Hollywood party (ore 19.00): in studio i ricercatori del laboratorio “L’immagine Ritrovata” della Cineteca di Bologna. Un laboratorio specializzato, di proprietà totalmente pubblica, che da anni si occupa del restauro delle pellicole cinematografiche in tutte le sue forme più tecnologicamente avanzate.

    Radio3suite (ore 19.50): in apertura di serata: la ricerca e la sperimentazione musicale da Parigi a Johannesburg, dagli Stati Uniti al nord Europa. Poi sarà la volta delle nuove e sofisticate tecniche del restauro contemporaneo raccontate da Barbara Ferriani del laboratorio di restauro del Triennale Design Museum di Milano. Mauro Bacci – IFAC-CNR (Istituto di Fisica Applicata Nello Carrara) presenterà il progetto POPART – Preservetion of Artefacts in Museum Collection – che ha tra i suoi obiettivi quello di realizzare una strategia per migliorare la conservazione e il mantenimento degli oggetti di plastica nelle collezioni museali.

    Dalle 21.00 alle 22.45 “La ricerca suona così” in diretta dalla Sala A di via Asiago: conducono Nicola Campogrande e Rossella Panarese.

    In seconda serata la sperimentazione teatrale: la ricerca sul linguaggio di Pippo Delbono, il lavoro in carcere di Armando Punzo con la Compagnia della Fortezza, gli spettacoli di Nanni Garella con gli attori-pazienti dell’Associazione Arte e salute di Bologna.

    Di musica e neurologia si parlerà intorno alle 23.30: Antonio Camurri di Casa Paganini di Genova racconta come si studiano le reazioni emotive che intercorrono tra esecutori e pubblico.

    In conclusione Paolo Rosa dell’ormai storico Studio azzurro illustrerà avveniristici progetti tra arte e nuove tecnologie.

    Battiti (ore 00.10): Radio-art, ovvero tutte quelle forme che utilizzano il mezzo radiofonico come strumento di ricerca e di produzione piuttosto che di semplice diffusione di suono e di senso. Ospiti della giornata alcuni artisti (Roberto Paci Dalò, Alessandro Bosetti tra gli altri) e produttori che da tempo realizzano materiali specificamente pensati per la radio. “Battitti” farà ascoltare esempi, musiche, frammenti, estratti da differenti produzioni di un settore che ha raggiunto probabilmente il suo apice negli anni ‘80 e ’90, ma che sta vivendo oggi una nuova stagione di interesse.

     

    – Ascolta “Il giorno della ricerca” sul web, martedì 22 febbraio per tutta la giornata >>

    – Segui “La ricerca suona così” in diretta video streaming sul portale di Radio3, martedì 22 febbraio a partire dalle 21.00 >>

  • 21/2/2011 ore 11:54

    La linea d’ombra “Ad alta voce”

    Commenti 0

    Da lunedì 21 febbraio, 16.00, Radio3. Peppino Mazzotta leggerà “Ad alta voce” La linea d’ombra di Joseph Conrad, nella traduzione di Renato Pinzhofer. Il racconto di una avventura, una confessione, l’ironia e la metafora della prima guerra mondiale: sono tutti elementi che innervano il romanzo di Conrad (pubblicato in originale nel 1918). Ma è il passaggio alla presa di coscienza di sé stessi e della propria responsabilità il tema centrale di questo romanzo di formazione sui generis, tardivo e novecentesco.

    Joseph Conrad (1857 – 1924) è stato un narratore straordinario, per il valore della sua opera  –  che supera le istanze del romanticismo e fa da caposcuola per tanta letteratura del ‘900 – e per avere scritto i suoi capolavori in inglese, che non era la sua lingua madre (Conrad era nato in terra polacca).

    Per molti anni ufficiale su navi mercantili inglese, rielaborò le esperienze maturate in mare in molte sue opere. Fra i suoi titoli più importanti ricordiamo “Cuore di tenebra” (1899) – il suo capolavoro, ormai un classico della cultura occidentale –, “Lord Jim” (1900), “Tifone” (1902), “Nostromo” (1904).

     

    – Ascolta “Ad alta voce” in diretta web dal lunedì al venerdì alle 16.00 >>

    – Guarda il video: Giovanna Zucconi racconta “Cuore di Tenebra”>>

    – Riascolta le precedenti puntate di “Ad alta voce” >>

    – Scarica i podcast del programma >>

    – Millepagine, il portale della Rai dedicato ai libri e alla cultura >>

  • 21/2/2011 ore 10:30

    Emerson Lake & Palmer su Radio2

    Commenti 2

    Da lunedì 21 a giovedì 24 febbraio, 21.00, Radio2. Una settimana dedicata al grande rock progressive internazionale. Emerson Lake & Palmer saranno i primi protagonisti di una serie di monografie che “Moby Dick” dedicherà a questo amatissimo genere nel corso del 2011.

     

    Con una lunga intervista al leggendario Greg Lake (già fondatore dei King Crimson, con i quali firmò il capolavoro d’esordio “In The court of the Crimson King”) “Moby Dick” si avventurerà nel repertorio della band britannica attraverso la rievocazione di sei album che recentemente sono stati ristampati dalla Sony con tanto di inediti e bonus tracks. Il primo eponimo del 1969 “Emerson Lake & Palmer” e poi “Tarkus”, “Pictures at an Exhibition”, “Trilogy”, “Brain Salad Surgery” e la raccolta dal vivo “Welcome Back My Friends”. Ogni giorno “Moby Dick” regalerà due album di ELP ai propri ascoltatori.

     

    Gli ELP si formano quando, nel 1969, il tastierista Keith Emerson, già mente del gruppo di classic-rock Nice, si unisce al bassista dei King Crimson Greg Lake e al batterista Carl Palmer. Come power-trio formato dunque da organo, basso e batteria la band esordisce al festival dell’isola di Wight del 1970. A partire da “Tarkus” (loro secondo album) Emerson adotta in maniera massiccia gli strumenti elettronici. A giudizio di molti esperti il vertice della loro creatività viene toccato con l’album “Pictures at an Exhibition”: l’album, che in origine era stato concepito come strenna natalizia allegata alla rivista New Musical Express, si basa sul rifacimento, in chiave rock, dell’omonima opera pianistica di Modest Musorgskij.

     

    – Ascolta Emerson Lake & Palmer Special sul web, dal 21 al 24 febbraio alle 21.00  >>

    – Riascolta e scarica le precedenti puntate di “Moby Dick” >>

    – I grandi ospiti di “Moby Dick” >>

    – Rai Music >>