Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • 22/11/2010 ore 18:39

    Vespa piange in televisione guardando L’Aquila

    Commenti 0

    Il conduttore di origini aquilane Bruno Vespa, ospite della trasmissione ‘L’Arena’ di Massimo Giletti su Rai Uno, si è commosso guardando le immagini del centro storico del capoluogo abruzzese, fortemente colpito dal sisma del 6 aprile 2009. Vespa ha un vero e proprio crollo emotivo quando l’amico Umberto Villante, docente universitario e suo testimone di nozze, ripercorre i ricordi di una vita girando, col caschetto protettivo, tra le vie della città devastata e puntellata. Un video di pochi secondi. Quanto basta per far sgorgare le lacrime dagli occhi del giornalista aquilano.

    Guarda il video:  Bruno Vespa si commuove guardando L’Aquila >>

  • 22/11/2010 ore 14:30

    Trent’anni fa il terremoto in Irpinia

    Commenti 1

    Martedì 23  novembre 2010,  a trent’anni esatti dal terremoto che colpì e devastò l’Irpinia  e parte della Basilicata,  Rai Storia propone i documentari 23 novembre 1980 – Obiettivo Irpiniadi Fedora Sasso (in onda alle 9.10 e in replica alle 17.10 e alle 23.00), e  “E’ una domenica sera di novembre”  (la prima parte alle 10.00 e  la seconda  alle 18.00), girato da Lina Wertmuller nel 1981.

    Su Rai Tre invece  il programma  di Corrado Augias “Le Storie – diario italiano” (in onda alle 12.45) ospita il giornalista Antonello Caporale che racconterà trent’anni di storia italiana attraverso gli affari legati alle ricostruzioni del “dopo terremoto”. 

    Sempre nella giornata di martedì, alle 11.00, la puntata di Radio3 Scienza sarà incentrata su quell’evento catastrofico.

    Memoradio, la web radio accessibile direttamente dalla homepage di Radio3, in questi giorni è interamente dedicata al terremoto del 1980. I documenti sonori sono tratti da: “La loro voce” (trasmissione realizzata in diretta dalle zone terremotate da Corrado Guerzoni), “Noi, voi, loro, donna”, “La Nostra Repubblica” e “Fantasmi” che l’anno scorso dedicò a quel terremoto un ciclo di trasmissioni di Marcello Anselmo dal titolo “La Malanotte”.

    Tutti i documenti sono scaricabili in versione podcast.

     

    Nel vasto archivio di Rai.tv sono presenti le edizioni speciali e i servizi realizzati e trasmessi dal Tg1 e dal  Tg3 il giorno della scossa. Il Tg1 inoltre ripropone on line uno Speciale di Correva l’anno, realizzato in occasione del ventesimo anniversario del terremoto, e il il testo integrale del discorso che il Presidente della Repubblica Pertini fece, a reti unificate, il 27 novembre 1980.

    Segnaliamo infine “I sepolti e i salvati”, puntata de “La Storia siamo noi” che racconta tre grandi catastrofi sismiche della storia italiana del novecento. Oltre al terremoto dell’Irpinia, quello di Messina del 1908 e quello del Friuli del 1976.

     

    – Ascolta Memoradio in streaming sull’homepage di Radio3 >>

    – Ascolta Radio3 Scienza in diretta web, il 23 novembre alle 11.00 >>

    – Segui “Le Storie – diario italiano” sul web, il 23 novembre alle 12.45 >>

    – Edizione del Tg1 del 23 novembre 1980 >>

    – Edizione del Tg3 del 23 novembre 1980 >>

    – Speciale Correva l’anno >>

    – La Storia siamo noi – I sepolti e i salvati >>

    – Segui Rai Storia sul web >>

    – Il discorso del Presidente della Repubblica Sandro Pertini >> 

    – Photogallery sul sito del Tg3 >>

  • La bella Elisabetta Canalis in questa intervista parla del suo ultimo impegno lavorativo, il cinepanettone: “A Natale mi sposo” con Massimo Boldi, ma lei stessa ha tenuto ha precisare che si tratta solamente del titolo del film, visto che nella vita reale al momento ancora non si parla di matrimonio. Ovviamente la bella Elisabetta ha parlato delle sue ansie riguardo la conduzione del Festival di Sanremo 2011: “Sarà una prova dura” ha commentato. La maggior parte dell’intervista si è concentrata sul fidanzamento con George Clooney, e come ciò abbia cambiato la vita di Ely, la quale ormai vive a Los Angeles e delle cene importanti che fa con lui, in particolare una insieme all’ex segretario dell’Onu Kofi Annan. Riguardo George dice: “Ho sempre pensato che sia molto più italiano di quanto non lo sia io su tante cose. Conosce tutti i paesini. E’ proprio un amante dell’Italia”. Alla fine dell’intervista arriva anche Luciana Littizzetto con le sue solite divertenti e pungenti battute. Da sottolineare anche il record d’ascolti per ”Che tempo che fa” che ieri sera ha ottenuto 5.636.000 spettatori, con il 19,82 di share, miglior risultato, sia in ascolto medio che in share, dall’inizio di questa stagione. In chiusura Luciana Littizzetto ha raggiunto picchi vicini a 7 milioni e mezzo di spettatori e uno share del 25% (il più alto alle 21.30 con 7.476.000 spettatori e il 25,07% di share). Da record, come sempre, il risultato nel pubblico laureato, dove il programma ha superato il 38% di share (38,39%).

    Guarda l’intervista integrale a Elisabetta Canalis >>

    Guarda tutte le interviste di ‘Che tempo che fa’ >>

    Guarda tutti gli interventi di Luciana Littizzetto >>

    Guarda il sito di  ‘Che tempo che fa’  >>
    Guarda il Blog di ‘Che tempo che fa’ >>

  • Guarda tutti i video e la photogallery di ‘Vieni via con me’ >>

     

    Il terzo appuntamento di “Vieni via con me”, in onda lunedì 22 novembre alle ore 21.05 in diretta su Rai3, continua a raccontare l’Italia di oggi, il suo farsi e disfarsi, i suoi problemi e le sue contraddizioni, ma anche le sue risorse e le sue speranze.

    Il ministro dell’Interno Roberto Maroni interviene per leggere un elenco della durata di tre minuti.

    I monologhi di Roberto Saviano, che in questa occasione parlerà di un tema di grande attualità come quello dei rifiuti a Napoli, insieme agli elenchi letti da numerosi artisti e da persone comuni scandiscono anche in questa terza puntata il racconto di “Vieni via con me”

    Il ritratto dell’Italia di Fabio Fazio e Roberto Saviano si arricchisce poi del punto di vista di Corrado Guzzanti, che rompe in quest’occasione la sua assenza dalla tv per presentare un monologo che sta provando a porte chiuse negli studi Rai di Milano proprio in queste ore.

    Due grandi maestri della cultura e dell’ironia come Andrea Camilleri e Carlo Fruttero hanno scritto appositamente per il programma due elenchi inediti che verranno letti nel corso della puntata, durante la quale si parlerà anche di donne, di carceri e di migranti.

    La scelta fra andarsene dall’Italia o rimanere – tema di grande attualità in un Paese in cui la fuga dei giovani talenti è ormai sempre più frequente – è riassunta nel gioco a due fra Fazio e Saviano “vado via perché/resto qui perché”, dove si confronteranno i motivi per rimanere e quelli per andarsene, per cercare di comprendere e di riassumere le motivazioni che fanno pendere la bilancia a favore di una o dell’altra soluzione.

    Nella coreografia finale – su progetto di Roberto Castello – un gruppo di autori performer fra i più rappresentativi della danza contemporanea italiana si esibirà in un intenso balletto sulle note di un frenetico arrangiamento della colonna sonora del programma, curata da Daniele Di Gregorio.

    La seconda puntata di “Vieni via con me”, lunedì scorso, ha stabilito il record storico d’ascolti per Rai 3 battendo il primato già raggiunto con la puntata d’esordio e vincendo la serata con 9 milioni 31000 spettatori e il 30.21 di share.

    Il programma ha ottenuto picchi superiori a 10 milioni 400000 spettatori (10.430.000) e al 40 per cento (40,61%), totalizzando circa 20 milioni di contatti con una permanenza record del 45,20%.

    Eccezionali i risultati nei target più giovani e nel pubblico laureato: nei target tra i 15 e i 24 anni e tra i 25 e i 34 anni il programma ha superato i 34 punti di share (34,07% nel 15-24, 34,24% nel 25-34) e tra i laureati ha superato il 57 punti di share (57,41%).

    Boom di contatti anche sul web: sono quasi 4.500.000 ad oggi le pagine viste sul sito www.vieniviaconme.rai.it  un risultato che ha trainato l’intero traffico dei portali Rai, con un incremento del 10% rispetto alla settimana tipo.

    La diretta della trasmissione di Rai Tre ha fatto registrare una crescita del 32% rispetto a quella della prima puntata.

    Su YouTube, i video Rai hanno totalizzato diversi milioni di visualizzazioni, mentre su Facebook i fan della pagina ufficiale sono in grande crescita: ad oggi hanno superato quota 146.000.

     

    – Segui Vieni via con me in diretta sul web, lunedì 22  novembre alle 21.05 >>

    – Vai al sito del programma e scrivi il tuo elenco >>

    – Guarda i video di Vieni via con me >>

    – Scrivi a Roberto e Fabio >>

  • 22/11/2010 ore 0:01

    Ric & Gian su Rai.tv

    Commenti 0

    Martedì 23 novembre, Rai.tv. Ric & Gian, ovvero Riccardo Miniggi e Gian Fabio Bosco, sono due dei comici più importanti della grande stagione del varietà in televisione.

    Iniziano nei primi anni 60 a partecipare a diversi programmi Rai e nel 68 sono ospiti fissi insieme a Paolo Villaggio nel programma domenicale della Rai “Quelli della domenica”, dove ottengono un grande successo. In seguito partecipano a diverse trasmissioni realizzate nella sede Rai di Milano dove conoscono i colleghi e i comici che ruotano intorno al celebre Derby e collaborano con Cochi Ponzoni, Renato Pozzetto ed Enzo Jannacci.

    Ric & Gian sono attori che si distinguono per una comicità semplice, mai volgare e con grandi doti interpretative che rendono un’innocua barzelletta una irresistibile gag

    Rivediamoli nelle loro intramontabili scenette tratte dal già citato “Quelli della domenica”, dall’edizione del 72 di “Senza rete” e da “L’amico della notte” del ’77. L’appuntamento è su Bianco e Nero il 23 novembre 2010.

    – Guarda Ric & Gian sulla web tv Bianco e Nero, martedì 23 novembre >>

    – Guarda i Video On Demand di Bianco e Nero >>