Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 10/9/2010 ore 14:43

    Dal 13 settembre ritorna La Prova Del Cuoco

    Commenti 6

    Antonella Clerici torna al timone del programma leader della cucina in TV: “La prova del cuoco”. Un’ edizione, quella 2010-2011, all’insegna delle novità con nuove rubriche e spazi di approfondimento che consentiranno di esplorare, a tutto tondo, l’universo della gastronomia. In onda su Rai Uno, alle 12.00, tutti i giorni, dal lunedì al sabato, a partire dal 13 settembre. Sfide tra gli chef “storici” del programma e nuovi talenti, nuove ricette, nuovi personaggi. Il tutto condito dalla frizzante e coinvolgente conduzione di Antonella Clerici che riscopre le amate cucine Rai dopo una pausa di circa due anni durante la quale ha realizzato il suo sogno di essere mamma. Era il 13 dicembre del 2008 quando Antonella, uscendo dallo studio 3 della Dear, si congedava dal pubblico e sarà, ancora, un giorno 13 a salutare il suo ritorno alla conduzione del programma che l’ha consacrata regina del mezzogiorno televisivo. Tra le novità di questa edizione la rubrica “Caccia al Cuoco” spazio dedicato a 12 chef emergenti tra le migliori promesse della ristorazione, selezionati nei migliori ristoranti d’Italia, che sosterranno, uno a settimana, un provino in diretta preparando un piatto che verrà giudicato dal pubblico con il televoto. I migliori quattro classificati si sfideranno in un mini torneo finale e il vincitore entrerà a far parte del cast dei cuochi fissi del programma. Nuova anche l’articolazione de “La gara culinaria” da sempre momento clou della trasmissione: i concorrenti delle due squadre del Pomodoro rosso e del Peperone verde non cambieranno ogni puntata ma rimarranno in gara per cinque giorni consecutivi per aggiudicarsi il montepremi complessivo di 5.000 Euro. Dal lunedì al giovedì saranno giudicati dal pubblico in studio (il più votato, a fine puntata, vincerà 500 Euro in gettoni d’oro da utilizzare per la spesa), mentre il venerdì saranno giudicati da Paola Ricas (per molti anni direttore di una importante rivista di gastronomia) e il vincitore potrà portarsi a casa 3.000 Euro. Ad affiancare i concorrenti ci sarà, ogni giorno, uno dei sedici chef della trasmissione. Altra novità lo spazio chiamato “Casa Clerici” dedicato a tutte quelle persone che hanno poco tempo per cucinare ma desiderano mangiare bene. Antonella mostrerà come preparare una ricetta di cucina “veloce” semplice da eseguire e ottima da gustare. Il pubblico che segue da casa avrà, inoltre, la possibilità di vedere le proprie ricette realizzate in trasmissione dalla stessa Clerici e dall’insegnante di cucina Palma D’Onofrio nella rubrica “Ricette d’Italia”. Sempre grande attenzione ai bambini con “Il gioco del Cuoco”, un appuntamento che vede in gara 2 squadre , formate da 4 bambini ciascuna, quella dei pomodorini e quella dei peperoncini, che dovranno rispondere a domande o sostenere prove pratiche legate alla conoscenza del cibo. A condurre le varie fasi di gioco Lorenzo Branchetti il conduttore televisivo protagonista del programma “La Melevisione”. Ancora un angolo dedicato ai piu’ piccini, e ai problemi legati ad una corretta alimentazione, con “S.O.S. Pappa” dove Antonella Clerici e Ginevra Citterio proporranno ricette facili e gustose adatte ai bambini che passano dalle pappine liofilizzate ai sapori della tavola. Anche in questa edizione regine indiscusse del programma saranno le ricette: quelle preparate da Anna Moroni, negli appuntamenti che la vedranno protagonista nel corso della settimana, e quelle preparate dalle cinque insegnanti di cucina: Alessandra Spisni, Maria Grazia Calò, Laura e Margherita Landra e Dada Rener, che si alterneranno nella grande cucina delle studio 3 per preparare piatti che rappresentano il meglio del loro repertorio culinario. Allo chef stellato Gianfranco Vissani spetterà, invece, il compito di dare brevi consigli su cosa si fa e cosa non si fa in cucina. Tra le altre conferme di questa stagione la sfida di “Campanile”, una gara tra le migliori trattorie italiane su piatti della tradizione gastronomica locale; e “Chi batterà lo chef?” dove una coppia di concorrenti, con la comune passione per la cucina, affronterà ai fornelli Cesare Marretti, chef fisso del programma, chiamato a difendere il montepremi messo in palio per la sfida. Tempo anche per gli approfondimenti dedicati a salute, nutrizione ed alimentazione, con la dottoressa Evelina Flachi e all’erboristeria con la dottoressa Maria Grazia Spalluto. Spazio, poi, ai suggerimenti per realizzare originali panini a base di carne e di pesce e tante nuove idee per allestire e decorare la tavola; consigli per preparare golosi buffet casalinghi adatti per ogni occasione; lezioni su come preparare con ingredienti semplici e ricercati dei veri e propri gelati d’autore. Confermati gli appuntamenti che hanno riscosso grande consenso di pubblico: “La cucina delle stelle” con l’astrologo Branko; “La grande pasticceria” dove i maestri pasticceri Salvatore De Riso, Guido Castagna e Maurizio Santin prepareranno le loro prelibatezze; e “Gara in famiglia” che vivrà dello scontro ai fornelli tra due parenti, assistiti ciascuno da uno chef del programma, che cercheranno di aggiudicarsi il premio in palio: un week end da trascorrere in una località italiana famosa per le sue tradizioni eno gastronomiche. Giudice imparziale della contesa Claudio Lippi.



    Guarda il sito “La prova del cuoco” >>

    Guarda i video delle ricette di tutte le stagioni de “La prova del Cuoco”>>

    Guarda in diretta dal web “La prova del cuoco”, Rai 1, dal Lun. al Sab. ore 12:00 >>

  • Commenti

    6 Commenti

    WP_Modern_Notepad
    • VITTORIO PAGLIUCA scrive:

      mi dispiace dirlo ma io sono un ammiratore della clerici, pero da quando ho saputo che per condurre questrasmissione guadagna all’anno unmilionaottocentromilaeuro mi son cADUTE LE BRACCIA non solo vedo durante la trasmissione si abbuffa a pòiu non posso, e tutto a nostrter spese, mi sembra unA COSA DA NON CREDERCII, E QUESTO SOLO PER QUESTA TRASM ISSIONE POI COSA GUADAGNA PER GLI ALTRI SPETTACOLO CHE PRESENTA E PER LA PUBBLICITA, COSA NE FA DI TUTTI QUESTI SOLDI,K PER ME E SOLO INGORDIZIA SENZA PUDORE GLI AUGURO CHE POSSA CONTINUARE AD ARRICCHIRSI, VERREBBE VOGLIA DI NON PAGARE IL CANONE PER LA TV, VISTO CHE NON SANNO AMMIN NISTRARLII, UN BRUNO VESPA CHI TI GUADAGNA DUEMILIONICINQUECENTOMILA EURO ALL’ANNO. MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO. SONO UN ITALIANO PENSIONATO CHE GUADAGNA 1300 EURO AL MESE DOPO 43 TRE ANNI DI SERVIZIO ALLE DIPENDENZE DELLO STATO, LO DOPO QUESTO MI RIDERANNO DIETRO. VI SALUTO E TANTI AUGURI

    • caterina scrive:

      mamma mia!che arpie,e quanto sono razzisti! anch’io sono daccordo che è da ipocriti mandare via Bigazzi,però non credo che con la Isoardi la trasmissione sia cambiata più di tanto.sono contenta che sia ritornata Antonella,mi piacciono le canzoncine,anche se ho 54 anni mi piace ascoltarle.che c’è di male ad essere se stessi?che significa che i cuneesi sono italiani veraci?perchè gli altri sono meno italiani?caro sig. Luigi lei se potesse non si avvarrebbe dell’aiuto di una persona a lei cara piuttosto che di un estraneo?fermo restando il fatto che si sia bravi nel proprio mestiere,non ci vedo niente di male.ora però voglio salutare tutto lo staff:Antonella,Maurino(simme è Napule paisà!),Renatone ,Paolo,la mia fantastica bolognese (Spisni ?),Annina e tutti quanti gli altri.vvb fatemi sempre compagnia

    • giuseppe demicheli scrive:

      L’allontanamento di Beppe Bigazzi con la sua profonda cultura del cibo e di Elisa Isoardi, simpatica e brava presentatrice ha rappresentato uno scadimento complessivo della trasmissione che prima guardavamo con piacere. Antonella Clerici (troppo presente in TV) nasconde dietro una finta semplicità una gran voglia di protagonismo e di autopromozione (libri, trasmissioni TV, ecc.). Basta con le continue citazioni di sé e della figlia. Altre hanno partorito prima di lei. La “Prova del cuoco” una volta era più tecnica e basata sulle ricette, gli ingredienti e l’abilità degli chef. Ora prevalgono le canzoncine, le sceneggiate, gli oroscopi (cosa c’entrano?), insomma le futilità. Possibile che gli autori e i responsabil non si accorgano di questa deriva che rende fastidiosa la trasmissione?

    • nonna paola scrive:

      Il vero problema è che riproponete sempre gli stessi programmi e le stesse facce, al punto di spingetre la gente come me a non vedere più la tv. Mi spiace considerare che – a mio giudizio – sono pochi i programmi che si salvano. La televisione ha perduto la qualità. Rimpiango le commedie recitate in diretta di una volta e i bei documentari. Ora soolo quiz cretini, dove la conoscenza non è premiata, ma solo la fortuna……Mi sembra che vi sia uno scadimento generalizzato…. Allora favoriamo l’ingresso dei giovani, belli e anche non, preparati e con la voglia di fare, di cambiare, di rinnovare …….

    • PAPPE: un argomento che mi sta a cuore! Scusate se mi ripeto…
      Grazie Antonella! Finalmente una rubrica intelligente dedicata all’alimentazione dei bambini!
      Ho una bimba di 12 mesi e sto affrontando ora il passaggio dalle prime pappe a cibi “diversificati” e più sostanziosi, evitando preparazioni elaborate (ricche di grassi) senza rinunciare ai sapori!
      Ho trovato la ricetta della carbonara con zucchine completa, immediata, di pronta realizzazione e fatta con ingredienti semplici e “sani” (per di più è Interessante anche il fatto che la stessa ricetta si possa proporre a tutta la famiglia).
      Da oggi non ci sarà più solo il confronto tra mamme o la telefonata al pediatra per sapere cosa dare ai nostri bambini!
      Anche la sig.ra Citterio mi è piaciuta: è una “mamma come noi”…
      Vi seguirò con interesse e segnalerò la rubrica alle mie amiche mamme, come me, a caccia di idee.
      In bocca al lupo!

    • Luigi Viscione scrive:

      Il vero problema della Clerici è che è sciatta, mi dispiace che quando pranzo qui in Rep.Ceca, non potrò più deliziarmi della prova del cuoco.
      Avete mandato via Bigazzi, un punto di riferimento; ha detto quello che tutti sapevano e che la maggior parte degli italiani e non solo fanno. Io no, amo troppo gli animal! Ipocritamente si sa ma non si dice. Invece bisognerebbe spiegare.
      Oggi ci ritroveremo con i marocchini che ci insegnano a fare da mangiare, come annunciato dalla Clerici. La vera cucina è italiana, non quella multietnica, quella serve solo per spiritosaggine. E poi… perchè dovete favorire qualche amico dell’amico o marito?. Vergogna! che ritorni la cuneese, verace italiana!! Cordialmente Luigi Viscione

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.