Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 1/9/2010 ore 17:00

    Così fu liberato Mussolini

    Commenti 1

    Venerdì 3 settembre, 21.10, Rai Tre. Il 12 settembre 1943 Benito Mussolini, imprigionato a Campo Imperatore, fu liberato dalle forze speciali tedesche. La Grande Storia racconta l’incredibile intreccio nascosto dietro quell’azione; è il documentario di Fabio Toncelli “Liberate il Duce! – La vera storia dell’operazione Quercia” a gettare luce su quegli eventi.

     

    A quasi settanta anni di distanza nuovi documenti e testimonianze ci pongono domande inquietanti: quali erano i veri ordini impartiti agli uomini che dovevano custodire il duce? Perché nessuno sparò un colpo? Perché la propaganda nazista diffuse una versione del blitz in buona parte falsa? Perché Badoglio, che si era impegnato a consegnare Mussolini agli Anglo-Americani, non lo fece?

     

    La sorprendente risposta a queste inquietanti domande è il frutto di una narrazione appassionante che si snoda fra immagini di repertorio anche a colori, documenti, intercettazioni telefoniche dell’epoca, lettere autografe di Mussolini, memoriali originali. Tutto materiale in gran parte inedito, risultato di un lavoro accuratissimo di ricerca negli archivi italiani e stranieri.

     

    Notevoli le testimonianze dirette. Uno dei giovani poliziotti di guardia al Gran Sasso racconta cosa vide e sentì in quei giorni e qual era la vera natura degli ordini che gli erano stati dati. In prima assoluta ampi brani dell’unica intervista televisiva concessa dal vero liberatore di Mussolini: Harald Mors. Infine una straordinaria registrazione audio, ritrovata in un archivio tedesco: gli eventi che vanno dal 25 luglio ’43 al giorno del blitz tedesco a Campo Imperatore, narrati dalla voce di Benito Mussolini.

     

    Non perdere i video delle scorse puntate >>

     

    Guarda la diretta dal web venerdì 3 settembre alle 21.10 >>

     

  • Commenti

    Un commento

    WP_Modern_Notepad
    • Giuseppe Vollono. scrive:

      finalmente una ricostruzione seria, scevra di propaganda, sull’Operazione “Quesrcia” attuata dai paracadutisti tedeschi e non dalle S.S.- E dire che ancora oggi c’è chi sostiene la tesi Skorzeny che parla di conflitto a fuoco ed operazione condotta da un reparto speciale delle S.S.

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.