Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

  • 19/7/2010 ore 11:22

    Addio Mino Damato, anchorman controcorrente

    Commenti 0

    Dall’esperienza nella carta stampata all’impegno da inviato di guerra e alla conduzione di popolari programmi tv, il giornalista Mino Damato, il suo vero nome era Erasmo, morto venerdì pomeriggio a 73 anni, era sempre alla ricerca di sfide. Napoletano, nato nel 1937, giornalista professionista dal 1965. Era entrato alla Rai nel 1968, diventando uno dei giornalisti di punta del Tg1 e realizzando reportage dalle zone di guerra, fra cui la Cambogia, il Vietnam, l’Afghanistan da dove tenne la prima diretta durante l’invasione sovietica. Negli anni Settanta e Ottanta era stato autore e conduttore di programmi tv: ‘Avventura‘, ‘Racconta la tua storia‘, ‘In viaggio tra le stelle‘ e ‘Tam Tam‘. Ma la sua carriera di anchorman aveva preso il volo nel 1983 con l’approfondimento quotidiano di ‘Italia sera‘, condotto in collaborazione con Enrica Bonaccorti cui seguì la ‘Domenica in‘ del 1985-86 con Elisabetta Gardini, Gina Lollobrigida e il trio Lopez-Marchesini Solenghi, con cui diede al varietà un’impronta più culturale e giornalistica, un taglio da approfondimento innovativo. Di quella edizione si ricorda anche la sua famosa camminata sui carboni ardenti. Damato, dopo una pausa, era tornato alla Rai nel 1995 con ‘Sognando Sognando‘ programma sui sogni degli italiani, in prima serata su Raiuno, cui seguì Gran Tour nel 1997 su Raitre. Nella seconda metà degli anni Novanta, aveva poi lasciato il piccolo schermo e cominciato una nuova sfida nel campo della solidarietà e del volontariato: aveva creato nel 1995 l’Associazione Bambini in Emergenza, adottato una bambina romena malata di Aids, morta nel 1996. Fra i numerosi riconoscimenti che Damato ha ricevuto quello a cui era particolarmente legato e’ il Premio Motta per una diretta di 6 ore dedicata all’Aids. Fra gli altri, anche il Premio della critica radiotelevisiva come migliore conduttore.

    Guarda il ricordo di Rai.tv Mino Damato, Una vita per immagini>>








  • Commenti

    Scrivi un commento

    Nota: La moderazion e dei commenti è attiva. Questo potrebbe ritardare la pubblicazione del commento.