Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Le novità di RaiYoYo!

      pocoyo336I nuovi appuntamenti estivi per i più piccoli!

    • L’autunno di Rai 2. Serie tv, comedy show e reality

      NCISIn partenza le nuove stagioni di Castle, Elementary, NCIS e Criminal Minds. Tra le produzioni italiane: UNICI – le 4 giornate di Vasco, Pechino Express, Stasera tutto è possibile, e la serie tv Rocco Schiavone

    • Olimpiadi di Rio 2016: tutte le novità Rai

      rio-4 La Rai è Official Broadcaster delle Olimpiadi di Rio 2016. Dal 5 al 21 agosto, un palinsesto di 5000 ore trasmesse dal servizio pubblico attraverso tv, radio, web e dispositivi mobili. Tra le novità, la realtà virtuale e la nuova app RAI Rio2016, per seguire in ogni momento le imprese dei campioni azzurri e dei 10.500 atleti di tutto il mondo

    • La strage di Bologna: 1980-2016

      Film, documentari e approfondimenti su tutte le reti Rai per ricordare uno degli atti terroristici più gravi del dopoguerra

    • Addio Anna Marchesini, l’omaggio di Rai.tv

      blog-rai.tvRai modifica il palinsesto e dedica una serie di programmi al ricordo di Anna Marchesini, attrice amatissima dal pubblico italiano, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez

  • E’ possibile sopravvivere alla giungla delle dinamiche politico-televisive quando alla competenza professionale si associa una naturale purezza d’animo? E’ possibile non essere schiacciati dalle aspettative dei dirigenti, dai giudizi del pubblico e dai sondaggi d’opinione quando si cerca di mantenere saldo il timone della vita, nonostante i canti delle sirene che depistano dal proprio modo di essere? Nel caso di Gerogia Luzi, alla conduzione di Unomattina Estate e famosa per la conduzione de “La tv dei ragazzi”, sembra che questo miracolo stia accadendo, di giorno in giorno. Perché l’unico aggettivo atto a definirla, quando la si conosce, la si incontra, è la temperanza. E Georgia lo commenta:

    “La temperanza?  Questo aggettivo me lo prendo tutto. Sento che mi calza a pennello. In effetti è proprio la tv dei ragazzi che mi ha insegnato ad ascoltare, ad avere pazienza. I bambini mi hanno formato perché nella loro assoluta immediatezza sanno anche essere molto tranchant. Costituiscono un feed back, uno specchio che mette a nudo i tuoi gesti, i tuoi comportamenti. I bambini ti insegnano ad essere veramente diretta e sincera”

    Ma Georgia è nota al pubblico della fascia del mattino soprattutto per la sua schietta e fresca autoironia. Introducendo le tappe di un percorso enogastronomico esordisce con “Ed ora passiamo ad un altra tappa, ovviamente non a me”. Assaporando un vino rosso in un calice di vetro a stelo rosso, chiede all’enologo se il vino abbia colmato anche lo stelo del bicchiere. L’enologo le spiega che si tratta, invece, della colorazione del vetro e lei, col viso rivolto ai telespettatori si scusa dicendo “che volete farci, son proprio bionda!”

    Georgia, quando hai scoperto il senso dell’autoironia?
    Da adolescente mi prendevo molto sul serio. Poi, successivamente, ho scoperto che l’autoironia è un’arma vincente per stare bene con se stessi.

    Nella tua vita c’è un piccolo o grande fallimento? Quale?
    Sui primi set non venivo trattata bene. Facevo piccoli ruoli e venivo continuamente rimproverata o, alternativamente, trascurata. Poi ho capito che le persone facevano perno proprio sulle fragilità che lasciavo trasparire e da allora sono cambiata. Non ho più mostrato una mia insicurezza o una mia fragilità ma ho dovuto lavorare molto su me stessa per arrivare a questa conquista

    Uno Mattina è una scuola dura: cosa si impara e per che cosa ci si sconforta?
    Si impara a cambiare registro di continuo e ad essere credibile pur trattando le tematiche piu’ disparate. Si impara a improvvisare, e questo insegnamento è possibile solo attraverso la diretta. Non mi sono mai sentita sconfortata. Tuttavia i primi tempi avevo timori rispetto a come avrebbe reagito il pubblico e poi avevo dei timori legati alle dinamiche di team, ai rapporti umani  che si creano quando si lavora continuamente insieme.

    Com’è tenere lo studio e la scena insieme ad un conduttore che ha una personalità altrettanto forte come Pierluigi Diaco?
    Abbiamo trovato un equilibrio, seppur nella reciproca diversità dei caratteri. Io leggo i copioni, ascolto molto le indicazioni del gruppo autorale. Sono molto disciplinata ed è una cosa di cui lui spesso mi rimprovera! Lui, invece, è votato all’improvvisazione, al colpo di genio, riesce a cogliere al volo la situazione e riusciamo quindi, insieme, a dare spazio a due mondi diversi.

    All’interno del tuo sito c’è anche un blog dove in maniera diaristica riporti riflessioni o citazioni che si attagliano alla tua vita, al tuo percorso esistenziale.

    Il 23 maggio 2009 scrivi “Georgia non sopporta le telefonate di “raccomandazione” . Presenziare a un evento solo perché è così che si fanno gli incontri giusti. Accettare discorsi inutili di gente incompetente. Abbassare la testa, quando invece vorresti urlare. Avere a che fare con persone scorrette, che non sanno cosa significhi “professionalità”. Quelli che fanno distinzioni in base al ruolo o alla posizione che si ricopre. Insomma MONDO fai un bel respiro e goditi gli occhi di chi si impegna in quello che fa. Di chi sa sostenere il proprio sguardo allo specchio. Di chi, nonostante tutto, va avanti. Di chi ancora pensa che il MERITO abbia più importanza dell’amico “importante”. Di chi forse….. ama illudersi.
    Facciamo un consuntivo: a circa un anno di distanza cosa è cambiato?
    Niente. Oggi riscriverei le stesse cose. Certo, questi tipi di cambiamenti richiedono una lotta lunga e continua. C’è bisogno di molto tempo perché è difficile cambiare certi meccanismi, ma io continuo la mia battaglia cercando di cambiarli dall’interno.

    Il 12 giugno del 2010 riporti una citazione di una bellissima piece che recita “(…) No, non è mai finita per una donna. Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole. Non parlo solo dei dolori immensi (…). Parlo di te, che questo periodo non finisce più, che ti stai giocando l’esistenza in un lavoro difficile, che ogni mattina è un esame, peggio che a scuola. Te, implacabile arbitro di te stessa, che da come il tuo capo ti guarderà deciderai se sei all’altezza o se ti devi condannare” E’ un pezzo che suona come una autobiografia?
    Assolutamente si ma racconta anche il mondo femminile alla perfezione, perché dice di quanto noi donne dobbiamo lottare quotidianamente e, proprio quando stiamo per morire, di nuovo rinasciamo. Su yutube c’è una bellissima interpretazione di questa opera, Donne in rinascita, di Jack Folla, letta da Fabio Volo.

    Che progetti ci sono del tuo immediato futuro, dopo Uno Mattina?
    Molto verrà valutato sulla base di quanto sto facendo ora a Uno Mattina. Ne sono certa. Lo sento, è nell’aria. Per ora siamo in attesa. Mio marito dice che l’attesa è speranza anche se io la vivo con un’ansia terribile.

    Se la tua vita fosse un film, chi sarebbe il regista?
    Il regista sarebbe mio marito perché mi piace farmi leggere e guidare da lui, fidandomi.

    Una cosa in cui credi fortemente?
    Pulizia a correttezza dei comportamenti e nei rapporti, Da buona acquario sono una pervicace idealista e sono convinta che fare del bene non solo faccia star bene ma che, presto o tardi, le buone pratiche ritornino indietro sotto forma di buoni comportamenti, in un modo o nell’altro.

    Un tabù sociale?
    Il fatto che non esistano più tabù. Ce ne vorrebbero ancora oggi e forse bisognerebbe restituirli. Se non ci sono, infatti, decade la possibilità di infrangerli e, con essa, la possibilità stessa di oltrepassare un limite. Ad esempio, il sesso, ai tempi di mia madre era considerato un tabù ma connessa ad esso era tutta la bellezza di un bacio o la possibilità di avere vissuto piccole trasgressioni. Perdendo i tabù abbiamo perso la possibilità di riscoprire la bellezza di certe piccole trasgressioni.

    Una cosa che non hai mai capito di te…
    Premetto che sono contenta di non capirmi completamente e di non tematizzarmi troppo. Mi fanno paura le persone perfette. Tuttavia  non mi comprendo  quando vengo assalita dall’ansia  o quando mostro una eccessiva  sensibilità rispetto a certi eventi della vita.

    Cosa ti aspetti dal futuro?
    Il mio sogno irrealizzabile è il desiderio che tutto il mio mondo rimanga intatto come oggi. Se penso ai miei cari, ai miei genitori, ai miei nonni, vorrei fermare il tempo e tenermelo stretto al cuore per tutta la vita.

    Una lettura a te cara?
    Gibran: Il profeta o Le ali spezzate.

    Cosa consiglieresti a chi vuole intraprendere una strada professionale in televisione?
    Disciplina, studio impegno preparazione, sempre e comunque.

  • Dopo avervi comunicato in anteprima i quattro nuovi giudici di X Factor 4: Mara Maionchi, Elio, Enrico Ruggeri e Anna Tatangelo. Vi anticipiamo che quest’anno la trasmissione del talent vuole rendervi ancora più protagonisti. Ed in anteprima per Rumos e anticipazioni, il blog di rai.tv, vi comunichiamo che potrete assistere come pubblico alle semifinali condotte da Francesco Facchinetti il 19 e 20 luglio a Milano, presso il Teatro Franco Parenti (Via Pier Lombardo, 14) e vivere in diretta le fasi calde dei casting dei cantanti che stanno inseguendo il sogno di salire sul palco di X Factor. Da questo momento potete prenotarvi chiamando il numero: 347.8957562. Vi preghiamo di contattare questo numero solamente per partecipare come pubblico e non per chiedere informazioni sui casting.

    Guarda i nuovi casting web di X Factor 4 >>

  • 16/7/2010 ore 11:00

    ‘Un posto al sole’ va in vacanza

    Commenti 0

    Ottimi ascolti per “Un posto al sole“, la soap opera di Rai Tre prodotta da Rai Fiction e il Centro Produzione Rai Tv di Napoli, alla vigilia dell’ultima puntata prima della pausa estiva ieri sera ha registrato ben l’11,02 per cento di share e 1.921.000 telespettatori. “Un posto al sole” andrà in onda oggi con l’ultima puntata e tornerà il 30 agosto con le repliche e a partire dal 13 settembre 2010 con i nuovi episodi. Rai.tv, per voi appassionati della soap, vi ha preparato una esclusiva imperdibile il dietro le quinte con i volti degli attori, ma anche di chi nel backstage contribuisce ogni giorno alla realizzazione di un grande prodotto!

    Esclusiva rai.tv il backstage di Un posto al sole>>
    Guarda il sito di Un posto al sole>>

  • Domenica 18 luglio il canale Millepagine dedica uno speciale al grande pittore lombardo di cui si celebrano i 400 anni dalla  scomparsa. Michelangelo Merisi detto il Caravaggio morì infatti in circostanze parzialmente misteriose a 39 anni, il 18 luglio  del 1610, dopo aver condotto una vita spericolata e maledetta tra Milano, Roma, Napoli, Malta e la Sicilia. Caravaggio è considerato il primo grande esponente della scuola barocca ed è senza dubbio uno dei più celebrati pittori del  mondo. Lo speciale di Millepagine affronta la figura del grande artista da vari punti di vista: il racconto della vita travagliata e  affascinante; l’analisi di alcune tra le sue opere più celebri fatta da grandi critici e storici dell’arte come Cesare Brandi e Flavio Caroli; la splendida lezione-Spettacolo “Caravaggio al tempo di Caravaggio” tenuta da Dario Fo in occasione della  Mostra impossibile su Caravaggio allestita dalla Rai (mostra di cui è possibile vedere la gallery nella sezione foto). L’offerta è arricchita da un video che indaga l’arte drammaturgica di Caravaggio, la sua capacità narrativa e scenografica di mettere in scena drammi e delineare personaggi, nonché l’uso straordinario della luce nei suoi dipinti. Dulcis in fundo due video rivolti ai più giovani: due puntate di Arthea dedicate ad altrettante opere di Caravaggio conservate nel Museo Galleria Borghese di Roma.

    Guarda lo speciale Caravaggio su Millepagine>>

  • Superquark‘, in onda ieri su Rai Uno, è stato il programma più visto in prima serata con 3.455.000 telespettatori e uno share del 21,29. Rai Due con  ‘Squadra Speciale Cobra 11‘, seguito da 2.363.000 telespettatori con uno share del 13,09, ‘Lasko‘ con 1.932.000 pari all`11,13 e ‘Close to home‘ con 1.275.000 telespettatori e uno share del 9,15. In prima serata su Rai Tre il tv movie ‘Alice Nevers – Professione giudice‘ ha realizzato un ascolto di 1.071.000 telespettatori e ha registrato uno share del 6,10. Nel pomeriggio di Rai Tre la diretta del Tour de France ha totalizzato l`11,35 di share con 946.000 telespettatori.