Rai.tv

su Rai.Tv
  • su Rai.Tv
  • nei siti Rai

Rai.tv

Rumors e anticipazioni

Tutte le novità e video sui programmi Rai da non perdere

    • Sanremo 2016: il programma

      SanremopostTra pochi giorni il sipario dell’Ariston si aprirà per dare il via alla 66ma edizione del Festival. Qui le ultime notizie su cosa ci aspetta nelle cinque serate, sugli ospiti e sul Dopofestival

    • Radio2 a Sanremo, la voce ufficiale del Festival

      sanremo12548936_1114387565239616_7988205185219877599_nUna settimana a tu per tu con tutti i protagonisti della 66a edizione del Festival della Canzone Italiana. Da Caterpillar a I Provinciali, da I Sociopatici a Radio2 Social Club, in esclusiva per tutti gli ascoltatori di Radio2 una prospettiva inconsueta e originale sulla kermesse canora più attesa dell’anno

    • ‘Quasi quasi Rischiatutto’ dal 15 febbraio su Rai3

      RischiatuttoIl nuovo progetto della Rai su “Rischiatutto” prende il via su Rai3 lunedì 15 febbraio alle 20:30 con una striscia quotidiana dedicata ai provini, dal titolo “Quasi quasi Rischiatutto – Prova pulsante”

    • Castellitto è ”Il sindaco pescatore”, l’8 febbraio su Rai1

      Sergio Castellitto in "Il sindaco pescatore"Il ritorno di Sergio Castellitto in una fiction di grande attualità e valore civile, ispirata alla storia vera di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica, ucciso il 5 settembre 2010 con sette colpi di pistola. In prima serata su Rai1 lunedì 8 febbraio.

    • Barbapapà su RaiYoYo!

      barbapapa258Dal 7 febbraio tutti i giorni alle 21.30 la famiglia più colorata e divertente delle serie animate!

  • 6/2/2016 ore 8:00

    Sanremo 2016: il programma

    Commenti 0

    SanremopostCi siamo, tra pochi giorni il sipario del Teatro Ariston di Sanremo si rialzerà per dare il via alla 66ma edizione del Festival della Canzone Italiana. La kermesse, guidata quest’anno, per la seconda volta consecutiva, da Carlo Conti affiancato dai co-conduttori Gabriel Garko, Madalina GheneaVirginia Raffaele, si articolerà in cinque serate a partire da martedì 9 febbraio. Ecco, serata per serata, cosa ci aspetta quest’anno:

    Nella prima serata di martedì 9 febbraio assisteremo all’esecuzione di 10 canzoni dei “Campioni” e alla loro votazione con il sistema misto che combina insieme le preferenze espresse dal televoto e dalla Giuria della Sala Stampa;

    Il Festival entrerà nel vivo nella seconda serata, in onda mercoledì 10 febbraio, dove ascolteremo le restanti 10 canzoni eseguite dai “Campioni” e le prime 4 canzoni della sezione “Nuove Proposte“. I 4 artisti si esibiranno, come già visto lo scorso anno, con la modalità della sfida diretta ovvero a gruppi di 2. Dopo ogni sfida sarà il sistema misto Televoto/Sala Stampa a scegliere il cantante (o il gruppo) che passerà alla finale di venerdì 12. Per quanto riguarda i Campioni, invece, a fine serata sarà stilata una prima classifica delle 20 canzoni presentate durante le prime due puntate;

    nwes1

    Carlo Conti con i co-conduttori Madalina Ghenea, Gabriel Garko e Virginia Raffaele

    La terza serata di giovedì 11 febbraio, come per la scorsa edizione, è dedicata alle cover che saranno eseguite dai Campioni (qui la lista dei brani). I brani saranno sottoposti alla votazione mista di televoto e Sala Stampa. Alla cover più votata sarà assegnato un premio. Ascolteremo, inoltre, le restanti 4 canzoni della sezione “Nuove Proposte” e sempre con il sistema della sfida diretta saranno scelte altre due canzoni che accederanno alla finale;

    Nella quarta serata di venerdì 12 febbraio ascolteremo tutte e 20 le canzoni dei “Campioni” già eseguite nelle prime due serate ma, a differenza di quanto avvenuto precedentemente, la votazione terrà conto, oltre che delle preferenze espresse dal televoto e dalla Sala Stampa, anche dei voti che arriveranno dalla Giuria Demoscopica. La media ponderata tra le percentuali di voto ottenute dalle canzoni nella quarta serata e le percentuali di voto risultanti dalla classifica stilata al termine della seconda serata risulterà in una nuova classifica che determinerà l’esclusione delle ultime cinque canzoni. Una delle cinque canzoni eliminate sarà, però, riammessa alla gara grazie ad un ripescaggio che avverrà tramite televoto. Riascolteremo, inoltre, le quattro canzoni delle “Nuove Proposte” selezionate nella seconda e terza serata: i brani saranno sottoposti alla votazione mista di televoto, Sala Stampa e Giuria Demoscopica. La canzone che risulterà avere la percentuale di voto complessiva più alta sarà proclamata vincitrice della Sezione Nuove Proposte;

    dpfs_blog

    La squadra del Dopofestival

    Nella serata finale del Festival di sabato 13 febbraio scopriremo quale delle cinque canzoni eliminate dei “Campioni” sarà ripescata. Ascolteremo poi tutte e 16 le canzoni rimaste in gara: i brani saranno sottoposti di nuovo al giudizio di televoto, Sala Stampa e Giuria Demoscopica. Dopo le esecuzioni, le tre canzoni più votate saranno riproposte e rivotate sempre con il sistema misto: da questa votazione scaturirà la classifica finale del Festival.

    Tra gli ospiti annunciati per le cinque serate ci sono: Elton John, Laura Pausini, Maître Gims, Eros Ramazzotti, i Pooh con Riccardo Fogli, Elisa, Renato Zero, Giuseppe Fiorello, Cristina D’Avena, Nicole Kidman, Roberto Bolle, Nino Frassica, Enrico Brignano, Aldo, Giovanni e Giacomo. Ma, come da tradizione al Festival, ci sono numerose altre sorprese che saranno annunciate nel corso dei prossimi giorni

    Una grande novità di questa edizione è rappresentata dal ritorno del Dopofestival. Il salotto di commento delle serate sarà animato dalla squadra di Quelli che il calcio capitanata da Nicola Savino con la Gialappa’s Band Max Giusti che con il loro taglio ironico e dissacrante “faranno il pelo” ad artisti, canzoni ed ospiti.

    – Guarda l’intervista esclusiva a Nicola Savino e alla Gialappa’s>>

    – Scopri i 20 Campioni in gara>>

    – Scopri le 8 Nuove Proposte>>

  • sanremo12548936_1114387565239616_7988205185219877599_n

    Anche quest’anno Radio2 racconterà il Festival di Sanremo, giunto alla 66a edizione, proponendo in esclusiva a tutti gli ascoltatori una prospettiva inconsueta e originale sulla kermesse canora più attesa dell’anno.

    Vai al sito di Radio2 a Sanremo >>>

    Ascolta Radio2 in diretta streaming >>>

    Dal 9 al 14 febbraio, i programmi di Radio2 prenderanno una nuova, inedita collocazione: si sposta alle 10.00 Caterpillar, il programma di Massimo Cirri e Sara Zambotti, che alle 11.30 passeranno il testimone aI Provinciali, direttamente da Sanremo, con Pif e Michele Astori; dalle 15.00 alle 16.00 è la volta de I Sociopatici con Andrea Delogu, quest’anno parte della giuria di Sanremo Giovani, Francesco Taddeucci e Fabrizio Biggio, che l’anno scorso ha partecipato al Festival nelle vesti di concorrente. Radio2 Social Club con Luca Barbarossa e Andrea Perroni, in versione “aperitivo” per l’occasione: nel corso della settimana sanremese andranno in onda dalle 17.30 alle 19.00, rigorosamente live.

    Per la prima serata, dalle 20.45 in poi da martedì 9 a sabato 13, Radio2 si sposterà all’interno del Teatro Ariston con Pif, Andrea Delogu e Michele Astori pronti a condividere canzoni ed emozioni direttamente dal backstage sanremese, offrendo la possibilità di seguire tutte le serate del Festival anche a chi è lontano dalla tv.

    Sabato dalle 11.30 alle 13.30 Luca Barbarossa e il suo co.co.co, il co-conduttore e comico Andrea Perroni, intervisteranno i protagonisti e gli ospiti del Festival. Radio2 Social Club, con lo stesso orario, andrà in onda anche domenica mattina per commentare a caldo con vincitori e vinti. Sabato e domenica dalle 19.00 alle 19.30, a commentare il Festival ci saranno anche Gianfranco Monti e Fabrizio Casinelli con le ultime due puntate di Aspettando Sanremo’.

    Radio2 è anche social e web. Gli ascoltatori potranno interagire con i programmi, condividendo le loro emozioni e i loro giudizi sui cantanti in gara, ma anche scaricando foto e video esclusivi delle giornate sanremesi firmate Radio2, su www.radio2.rai.it. Per seguire la kermesse il trend sarà #Sanremo2016.

  • RischiatuttoIl nuovo progetto della Rai su “Rischiatutto” prende il via lunedì 15 febbraio nel preserale di Rai3 con una striscia quotidiana dedicata ai provini, dal titolo “Quasi quasi Rischiatutto – Prova pulsante”.

    La striscia, che andrà in onda dal lunedì al venerdì dalle 20:30 alle 20:40, rappresenta il primo degli appuntamenti che anticiperanno il rientro in scena, in autunno in prima serata su Rai3, del programma che Mike Bongiorno trasformò in icona nazionale, e accompagnerà i telespettatori fino alle due prime serate del 21 e 22 aprile che andranno in onda su Rai1.

    Rischiatutto è un omaggio a Mike Bongiorno, con tutto l’affetto e la delicatezza possibile” (Fabio Fazio)


    5 febbraio 1970
    : Mike Bongiorno presenta la prima puntata di un quiz destinato a

    Mike Bongiorno e Sabina Ciuffini

    Mike Bongiorno e Sabina Ciuffini

    entrare nell’immaginario collettivo e a diventare un patrimonio della tv pubblica e del costume italiano: “Rischiatutto”.
    Oggi, a distanza di 46 anni – grazie a un progetto della Rai per raccontarlo a chi non c’era e ricordarlo a chi lo ha visto e amato – lo storico programma si prepara a tornare in tv con Fabio Fazio.

    Sarà proprio Fazio, domenica prossima, nel corso della puntata di “Che tempo che fa”, a lanciare “Quasi quasi Rischiatutto – Prova pulsante”, la striscia che mostrerà i provini realizzati in questi mesi.

    Tra i più di 1.600 aspiranti concorrenti che hanno spedito il loro video sono stati infatti scelti 200 candidati che hanno svolto i provini davanti a una commissione composta da Fabio Fazio, Ludovico Peregrini, alias “il Signor No”, e dagli autori del programma, coadiuvati da un pool di oltre 20 esperti, fra accademici e volti noti, a seconda della materia di gara degli aspiranti concorrenti.

    Diverse le materie scelte – tra queste, la storia del rock o quella della Seconda Guerra Mondiale, l’araldica nobiliare o Fausto Coppi – così come l’identikit degli aspiranti concorrenti, sia per età, sia per professione: ancora una volta “Rischiatutto” dipinge l’immagine di un paese e delle sue passioni.
    Tra i 200 candidati che hanno sostenuto il provino, verranno scelte circa 50 persone che costituiranno il bacino di potenziali concorrenti che potrebbero giocare al quiz nel prossimo autunno.


    – Guarda le fotogallery >>

    – Segui la diretta dal lunedì al venerdì alle 20:30 su Rai3 e in live streaming a questo link >>

  • Sergio Castellitto in "Il sindaco pescatore"

    Sergio Castellitto in “Il sindaco pescatore”

    Il ritorno di Sergio Castellitto in una fiction di grande attualità e valore civile, ispirata alla storia vera di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica, ucciso il 5 settembre 2010 con sette colpi di pistola. Per la regia di  Maurizio Zaccaro.
    In prima serata su Rai1 lunedì 8 febbraio.

    Guarda il promo>>

    Guarda le interviste esclusive al protagonista e al regista della fiction >>

    La fiction è liberamente tratta dal libro ‘Il sindaco pescatore‘ scritto dal fratello Dario Vassallo e Nello Governato (Edizioni Mondadori) con la sceneggiatura di Salvatore Basile. Una coproduzione Rai Fiction Solaris Media e Guglielmo Ariè.

    Soprannominato “Sindaco Pescatore” per il suo passato di pescatore e per l’amore per il mare e la terra,  Angelo Vassallo era un uomo amato e rispettato, una figura esemplare della “bella politica”. Eletto sindaco di Pollica, piccolo comune del Cilento, per ben tre mandati, dal 1995 al 2010 (fu eletto anche una quarta volta con il 100% dei voti prima di essere ucciso),  Vassallo ha amministrato il suo comune all’insegna della legalità, del rispetto dell’ambiente e delle persone. valorizzando le risorse migliori del territorio e testimoniando con il proprio impegno, e al prezzo della propria vita, la volontà di costruire un futuro diverso per la propria terra.

    Ad interpretare Vassallo è Sergio Castellitto, insieme a lui c’è l’attore Renato Carpentieri nei panni di Gerardo Spira, il fedelissimo segretario comunale ai tempi della sua amministrazione. Nel ruolo di Antonio, il figlio di Angelo,  l’attore Andrea Di Maria, noto per essere al fianco di Vincenzo Salemme in film e spettacoli teatrali.

    Guarda la fotogallery >>

    "Il sindaco pescatore" - foto di scena

    “Il sindaco pescatore” – foto di scena

    LA STORIA

    Il 5 settembre 2010 sette colpi di pistola pongono fine alla vita di Angelo Vassallo, il sindaco pescatore.
    Circa dodici anni prima Angelo, ancora solo pescatore, nauseato dal degrado e dall’incuria in cui il suo paese ed il suo mare stavano sprofondando, aveva deciso di impegnarsi in prima persona. Studiando durante le lunghe notti passate in mare, sacrificando il poco tempo libero concesso da un  lavoro massacrante, aveva deciso di candidarsi a sindaco.
    La sua semplicità, unita ad un carisma innato avevano convinto la gente di Pollica e di Acciaroli ad eleggerlo. Il programma era semplice “per andare avanti bisognava tornare indietro”, cioè recuperare i valori del passato, far tornare Acciaroli agli splendori di una volta. La politica della legalità e del rispetto per l’ambiente.
    La politica dell’ascolto e del darsi da fare per risolvere i problemi.  La politica che dà fastidio ai potenti e ai farabutti. In poco tempo il sindaco pescatore aveva compiuto un vera e propria rivoluzione culturale, trasformando un villaggio di pescatori in un paradiso per i circa ventimila turisti che lo frequentavano ogni estate.
    Purtroppo questo improvviso benessere, questa ricchezza repentina avevano attirato ad Acciaroli anche gli speculatori, gli imprenditori collusi con la malavita, gli spacciatori: la camorra.
    Angelo si schiera contro questi poteri in prima persona, spesso da solo. Per questo viene ucciso, lasciando nella disperazione sua moglie, i suoi figli, i fratelli, una comunità intera.

    Vai al sito di Rai Fiction>>

  • 1/2/2016 ore 15:30

    Barbapapà su RaiYoYo!

    Commenti 0

    barbapapa258Chi può dire di non essere affezionato al “barbatrucco” di Barbapapà?

    Chi può dimenticare la grande abilità unita a fantasia di questo ingombrante personaggio tutto rosa capace di trasformare il propri corpo a seconda del bisogno, secondo le forme più necessarie a momenti e circostanze definite?

    E chi non ha imparato a memoria i nomi dei figli di Barbapapà, che rispondono tutti a una precisa caratteristica che li contraddistingue?
    Da Barbabella a Barbalalla, da Barbaforte a Barbottina, fino a Barbabravo:  tutti i Barbapapà ci hanno regalato tante avventure divertenti!

    Una famiglia colorata e affiatata che abbiamo nel tempo imparato ad apprezzare per la capacità di stimolare l’immaginazione secondo storie mai banali.
    E puntuali i Barbapapà tornano su RaiYoYo, dal 7 febbraio tutti i giorni alle 21.30!

    Tutti sanno che i “genitori” artistici dei Barbapapà sono stati Anette Tison e Talus Taylor che nell’ormai lontano 1970, in Francia, si inventarono la storia a fumetti con protagonista l’ “eclettico” personaggio rosa capace di mutare sembianze con grande facilità.

    L’esordio di Barbapapà non fu però così “epico” (anche se sempre straordinario!) visto che lo si vide comparire nel giardino di François e Claudine, due bambini con cui strinse presto amicizia.
    Con Barbamamma, Barbapapà creò una bella famigliola che contribuì certamente a vivacizzare le storie dei Barbapapà.
    I messaggi che veicola la serie di Barbapapà sono tutti positivi, come positivo è l’approccio alle varie situazioni che si trova a vivere Barbapapà.

    Barbapapà è infatti un personaggio molto creativo che con l’ingegno cerca di trovare la soluzione migliore ai problemi che gli si presentano.
    Non manca dagli esordi il messaggio ecologista della serie, come grande importanza è attribuita al valore dell’altruismo e della solidarietà.
    Ecco perché Barbapapà piace ai bambini, ma anche ai loro genitori.
    Tutti davanti alla tivù, dunque, per vedere la famiglia dei Barbapapà e seguire le loro avventure!
    La terza serie – prodotta nel 1999 – regala allo spettatore anche un tocco un po’ esotico, che non guasta mai: i Barbapapà ci porteranno a scoprire terre non proprio dietro l’angolo, come la nuova Guinea o l’Amazzonia….
    Pronti dunque?

    Si parte!

Calendario

febbraio: 2016
L M M G V S D
« gen    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
29